Don Salvatore Picca: il Ministro dell’Interno segue davvero il Vangelo.

“ Vade retro Famiglia Cristiana….Nulla di personale o di ideologico….Si tratta di Vangelo…Grande ministro dell’interno…….Mentre pseudocattolici si riempiono la bocca per coprire i guadagni milionari di brutali sfruttatori dei poveri, il ministro dell’interno segue davvero il Vangelo, non per far fare i soldi ai ricchi, con la scusa del Vangelo ma per far capire a tutti che il problema dell’occidente è la mancanza dei figli. E’ stato sempre un prete social. Usa facebook per informare delle varie attività parrocchiali e degli orari di messe e processioni. Ma questa volta, il post che ha pubblicato, a commento di un articolo de Il Giornale, ha superato, di gran lunga, i confini del paese dove svolge il suo ministero. Don Salvatore Picca, parroco di San Martino Valle Caudina, non le manda a dire e specifica, chiaramente, cosa pensa della oramai famosa copertina di Famiglia Cristiana con titolo Vade Retro Salvini. Il sacerdote si è ribellato a quella sorta di condanna pronunciata da quelli che lui definisce pseudocattolici e difende, a spada tratta, l’operato del ministro degli interni. Naturalmente continuano a fioccare i commenti, alcuni sono negativi rispetto al pensiero di don Salvatore e lui li contesta nel merito, punto per punto. La maggiora parte, però, è di tenore molto positivo. Se quello di don Salvatore fosse un referendum, lui l’avrebbe vinto alla grande, Segno di come una parte del paese sia ancora sintonizzato sull’attuale maggioranza giallo- verde, con una propensione per l’operato di Matteo Salvini. Del resto, il sacerdote non può essere accusato di razzismo. Non a caso, spesso ospita un sacerdote africano e lo aiuta a raccogliere fondi per la sua missione. Non solo, la sua parrocchia, su sua specifica iniziativa ha adottato 45 bambini in Africa. E chiunque bussi alla sua porta è certo di poter ricevere aiuto e conforto. , Da sempre, però, incalza contro il proliferare dell’islam e stigmatizza il fatto che le famiglie italiane non fanno più figli. Lo abbiamo contattato per avere un commento a questa sua forte iniziativa e si è limitato a sottolineare che ciò che aveva da dire lo ha fatto nel post e nei commenti che lo seguono. Quando gli abbiamo fatto notare che si tratta dell’unica iniziativa del genere dei sacerdoti della zona, si è limitato a dire che da sempre è abituato a dire ciò che pensa senza timori. Da sottolineare, infine, che c’è una forte tradizione di sinistra a San Martino Valle Caudina. Sino ad ora, però, nessuno esponente politico ha commentato l’iniziativa del parroco. Forse, anche questo, è un segno dei tempi che stiamo vivendo.

Un Commento

  1. Luciana says:

    D’accordo con don Picca, ci sono molte realtà silenziose nel nostro Paese che vengono del tutto ignorate, mentre si fa mercato di poveri esuli mischiati a veri criminali.
    Tutti poi solo a carico dell’Italia, come abbiamo ben visto: la Francia silenziosamente si libera di coloro che riescono a raggiungerla scaricandoli letteralmente da noi.
    E gli altri Paesi dell’Unione Europea? Solo capaci di criticare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.