Donna tenta il suicidio, salvata dal pronto intervento della polizia

Stava tentando il suicidio, la donna salvata da un equipaggio della Squadra Volante, in via Lungo Calore. Gli agenti, ricevuta una segnalazione della presenza di un veicolo con vetri sigillati, hanno prontamente rintracciato l’auto, all’interno della quale hanno subito notato la presenza della persona. La donna, una cinquantottenne beneventana, si era chiusa nell’abitacolo occludendo i vetri con del nastro adesivo e posizionando all’interno del vano bagagli una pentola ricolma di carboni accesi, affinché si sprigionasse del monossido di carbonio. Gli operatori, dopo aver forzato il vetro lato guida ed aperto lo sportello, l’hanno trovata con il capo chino, riversa sul sedile lato passeggero, apparentemente priva di vita, con accanto il suo cane che, vigile, le faceva da guardia.
Subito soccorsa, la donna ha dato fortunatamente i primi segni di vita ed è stata poi trasportata da un’autoambulanza del servizio 118, presso l’ospedale cittadino “G. Rummo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.