Carabinieri denunciano un allevatore di cavalli.

Nella mattinata odierna, a conclusione di alcuni accertamenti, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Benevento, supportati dal personale del Nucleo Investigativo, da quello dell’Ispettorato del Lavoro e dal personale dell’ARPAC, hanno segnalato all’Autorità Giudiziaria un allevatore 56enne di Benevento, ritenuto responsabile di vari reati. Sono diversi gli addebiti contestati dagli operatori al proprietario del “Ranch”, le cui responsabilità sono ora al vaglio dell’Autorità Giudiziaria.Gli accertamenti hanno consentito di verificare che il gestore non aveva ottemperato alle norme imposte in materia per la raccolta e lo smaltimento delle acque reflue inquinanti provenienti dalla gestione dell’allevamento, smaltendole liberamente nei terreni adiacenti, oltre ad essersi allacciato ad un palo della pubblica illuminazione procurandosi abusivamente l’energia elettrica. Dai controlli è emerso altresì che l’allevatore aveva impiegato nell’azienda, come operaio, anche un cittadino di nazionalità ganese, anagraficamente residente Giugliano in Campania, senza la preventiva comunicazione di instaurazione del rapporto di lavoro e per non avergli consegnato la prescritta dichiarazione di assunzione. Al termine dell’ispezione M.C. 56enne di Benevento, è stato segnalato sia all’Autorità Giudiziaria, sia a quella Amministrativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*