Dota di televisori ciasuna camera del reparto di Neurologia del Rummo.

Mercoledì 1 giugno presso l’U.O.C. di Neurologia con Stroke Unit, il Commissario dell’A.O.R.N. “G. Rummo” di Benevento, il dottore Giampiero Maria Berruti e il direttore della Unità operativa complessa, il dottore Michele Feleppa, con la partecipazione del cappellano ospedaliero, Padre Angelo, che officerà la cerimonia religiosa, inaugureranno la dotazione di televisori per ciascuna camera di degenza del reparto, donati da un degente, quale segno di riconoscenza al reparto di Neurologia e al suo Direttore, nonché al Commissario dell’Azienda Ospedaliera, Berruti, per l’ottimale organizzazione ed efficienza ospedaliera. La donazione è particolarmente gradita poiché rappresenta un ulteriore passo verso una migliore offerta alberghiera per i degenti costretti, il più delle volte, a un riposo forzato a letto. Resta solo da sottolineare che la donazione proviene da una famiglia non residente nel Sannio, proveniente dalla provincia di Napoli, che ha ritenuto di scegliere la Neurologia dell’A.O. “ G. Rummo” confermando, così, i livelli di crescita dell’intera struttura ospedaliera Beneventana. L’unita di Neurologia, rappresenta una realtà nella Regione Campania avendo avviato, come primo reparto in Regione la terapia trombolitica nel trattamento iperacuto dell’ictus ischemico cerebrale grazie all’esperienza nella Stroke Unit del suo Direttore presso l’Università di Perugia, negli anni ’90, avviando una formazione specifica per il personale infermieristico e per tutti i Dirigenti Medici che sono in grado tutti di effettuare tale terapia, che, spesso, migliora drammaticamente le condizioni, del paziente, con i suoi Centri Specialistici per le Cefalee con collaborazioni scientifiche e di ricerca con il New England Center for Headache di Stamford (USA) e il The Albert Einstein College of Medicine di New York City (USA), Epilessia, M. di Parkinson, Demenze senili, Sclerosi Multipla e Sclerosi Laterale Amiotrofica, nonchè i Laboratori di Elettroencefalografia, Elettromiografia, Potenziali Evocati Cognitivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*