“Dove va l’economia sannita”

Dove va l’economia sannita” è il Rapporto realizzato dal Centro Studi Confindustria Benevento che sarà presentato il prossimo 3 dicembre alle ore 15.00 presso il Complesso San Vittorino. Si tratta di una raccolta di dati provenienti da varie fonti ed è anche un tentativo di avviare un confronto che, partendo da dati oggettivi, possa portare la classe dirigente di questo territorio a condividere priorità di azione e metodo di lavoro. Uno studio che nasce con l’obiettivo di offrire una fotografia della provincia di Benevento: delle sue dinamiche sociali ed economiche.  “Il rapporto – Spiega Filippo Liverini presidente di Confindustria Benevento – offre un’analisi approfondita dei principali indicatori economico-sociali del territorio sannita e rappresenta un virtuoso esempio di collaborazione tra mondo dell’industria e ricerca universitaria. Il Centro studi di Confindustria Benevento è un importante strumento volto a fornire elementi oggettivi di analisi per poter comprendere dove stiamo andando e come è possibile indirizzare le nostre scelte. Ad esempio tutti sappiamo che in provincia si registra una riduzione della popolazione ma è altrettanto interessante capire cosa accade in ciascun Comune e nelle singole Macroaree esaminate: Valle Telesina, Valle Caudina; Hinterland Beneventano; Alto Sannio e Alto Fortore. Sempre lo studio mette in luce che ad un saldo demografico negativo si contrappone un saldo migratorio positivo. Ed inoltre anche se in provincia si registra una percentuale di laureati in età tra i 24 e i 39 anni pari al 24,8%, superiore sia alla media campana (19.6%) sia a quella italiana (24.4%), sono proprio i laureati a lasciare il territorio in maniera sempre più elevata. Questi sono solo alcuni dati mettono in luce punti di forza e di debolezza del nostro territorio e che abbiamo voluto racchiudere in uno studio che può rappresentare un punto di riferimento e uno strumento di analisi utile al territorio”. “Abbiamo cercato di realizzare su scala territoriale – spiega Pasquale Lampugnale Presidente Piccola Industria Confindustria Benevento e Vice Presidente con delega al Centro Studi- quanto viene già fatto a livello nazionale. Poco più di un anno fa abbiamo, quindi, formalizzato le prime collaborazioni con partner scientifici ed avviato il primo lavoro con L’Università degli studi del Sannio. Lo studio che presenteremo il 3 dicembre è strutturato in quattro capitoli che guidano la lettura di un percorso economico che ha caratterizzato nell’ultimo decennio il nostro Paese e, nello specifico la nostra provincia. Dallo studio, ad esempio, si evince che la provincia di Benevento, nonostante abbia una collocazione geografica strategica e baricentrica nei traffici nord-sud ed est-ovest, ha vissuto un progressivo isolamento che oggi le restituisce un indice di dotazione infrastrutturale alquanto scadente soprattutto sul fronte delle infrastrutture stradali. Sul fronte delle infrastrutture ferroviarie, invece, sebbene la dotazione sia superiore alla media nazionale, i servizi sono assolutamente inadeguati. Ad esempio i posti per km offerti dal trasporto pubblico locale per abitante sono pari, in provincia a 1.280 a fronte dei 2.181 della Campania e dei 4.502 dell’Italia. Oggi la mancata accessibilità al trasporto pubblico e la carenza di infrastrutture e servizi di collegamento è una delle principali criticità che frena ogni azione di sviluppo e crescita”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.