Due arresti della Dda a Benevento per una estorsione in un cantiere.

Provinciale ArrestiTentata estorsione in concorso, aggravata dalle modalità mafiose ai danni di un imprenditore impegnato nel rifacimento di piazza Bissolati al rione Ferrovia di Benevento. È l’accusa contestata a Stanislao Sparandeo, 36 anni e ad Angelo Viola, 49 anni, entrambi di Benevento, destinatari di un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari firmata dal Gip di Napoli al termine delle indagini dei carabinieri del Reparto operativo, dirette dalla Dda di Napoli. Un’indagine partita nel febbraio del 2013 quando l’imprenditore, secondo la ricostruzione effettuata dagli investigatori, era stato avvicinato e minacciato dagli indagati “con la tradizionale richiesta di denaro”. Una situazione che aveva spinto lo stesso imprenditore a denunciare tutto ai carabinieri. Questa mattina, i militari hanno notificato ai due indagati – entrambi sono detenuti per altri reati – l’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*