E’ caccia ad altre pedine per il roster della Scandone

KilpatrickIl direttore sportivo della Scandone, Nicola Alberani, dopo il colpo Taurean Green ha iniziato a sondare cosa offre il mercato per gli altri spot. Il nuovo playmaker titolare della Sidigas consentirà agli irpini di spendere ancora tre visti extra, visto il passaporto georgiano dell’ex Limoges. Al momento i biancoverdi hanno firmato due giocatori comunitari, Veikalas e Green e Riccardo Cervi. Arriverà sul fronte italiano anche Giovanni Pini, che sarà proprio la riserva del suo ex compagno alla Grissin Bon. Avellino ha quindi ancora a disposizione due visti comunitari e tre extra. Il prossimo tassello che dovrà andare al posto giusto è quello di guardia. Si sta sondando il jercato a stelle e strisce e le attenzioni sono puntate su Sean Kilpatrick. L’ex Cincinnati, attirato dalle sirene Nba non ha ancora deciso se aprire la propria carriera europea. Un altro visto extra sarà speso per lo spot di ala grande in quintetto. Comuque il duo Alberani e Sacripanti sta dimostrando di avere chiaro il quadro della situazione e che di sicuro non arriveranno giocatori di nome ma poco funzionali agli schemi del coach. Di certo due visti, uno comunitario e uno extra saranno spesi nei ruoli di ala piccola titolare e play/guardia di riserva. E la Scandone si baserà per queste due scelte su quello che offrirà, appunto, il mercato. L’asse tecnico formato da Sacripanti e Alberani non si è ancora precluso alcuna strada e sta valutando come distruibire, nel caso, i visti. E nelle ultime ore è tornato a circolare anche il nome di Drake Diener che ha già vestito i colori biancoverdi nella stazione 2008/2009. A questo punto si valiuta anche la possibilità di far slittare l’inizio del ritiro di una settimana essendo in precedenza stata fissata la data dle 20 agosto, ma appare inutile iniziare il lavoro senza gran parte del roster.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*