E’ in arrivo la terza edizione del Festival dell’Erranza, diretto da Roberto Perrotti. 

festiva erranzaIl Festival dell’Erranza è il luogo dove s’incontrano viaggiatori, sportivi, filosofi, religiosi, scrittori, artisti per indagare sull’arte di girare il mondo, sulla necessità di mettersi in cammino, sulla tendenza al nomadismo, e anche sulla fatica del migrare. Dal 4 al 6 settembre, Piedimonte Matese, incantevole borgo medievale alle falde dell’Appennino campano e contiguo alla cittadina di Alife, tappa importante della via Francigena del Sud, sarà dunque per la terza volta teatro di presentazioni di libri, spettacoli, riflessioni e workshop sul tema dell’erranza. Il focus di quest’anno sarà sull’ospitalità e l’incontro con l’Altro e avrà come titolo e ispirazione: “Lo straniero e le nuvole”, di chiara derivazione baudelariana.  Gli autori e gli ospiti del Festival 2015 che saranno dunque invitati a riflettere sulla relazione che intercorre fra lo “Straniero” e gli interrogativi che la sua presenza costringe a porci, e l’incessante mutevolezza delle “Nuvole”, tra gli altri sono: Carmen Pellegrino presentata da Giuseppe Castrillo, Marco Neirotti, Silvio Perrella, Daniele Biella presentato da Alberico Bojano, Ferdinando Camon, Piero Verni, Antonio Biasucci, Paolo Mastroianni e Fabrizio Coscia introdotti da Carla D’Alessio, il cantautore napoletano Maldestro.
Per la prima volta avremo la presenza dell’Organizzazione Emergency con un proprio stand e la relazione di Michele Iacoviello.
Di grande interesse il focus sul popolo Saharawi con una conversazione della rappresentante del Fronte Polisario Fatima Mafhud presentata da Anna Grillo.
E ancora, il Festival collaborerà con il Gal dell’Alto Casertano che presenterà un video sulla via Francigena del Sud.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*