E’ tornata la calma nel carcere di Ariano Irpino.

E’ tornata alla normalità poco dopo le 17.00 la situazione nel carcere di Ariano Irpino, dove stamattina si era registrata l’ennesima rivolta. Un centinaio di detenuti, ha dato vita ad una protesta clamorosa tra minacce, lanci di oggetti e danneggiamenti. Si è temuto il peggio per quattro membri della polizia penitenziaria tra cui una donna. Un agente è in ospedale, dopo essere stato preso in ostaggio dai detenuti, che lo avevano costretto a rifugiarsi in un gabbiotto. E’ stato accompagnato al pronto soccorso da un’ambulanza del 118. Troppo pochi gli agenti in servizio per far fronte ad una emergenza simile. Subito allertato il direttore del Carcere Gianfranco Marcello. Sul posto si sono portati anche carabinieri, polizia, guardia di finanza, rinforzi della polizia penitenziaria da Avellino e Napoli militari in tenuta antisommossa che hanno riportato la calma. A scatenare la rivolta il trasferimento di un detenuto in un’altra struttura penitenziaria. Un detenuto è stato trasferito altrove e altri venti sarebbero in partenza da Ariano nelle prossime ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.