Ebolitana amarcord.

Dalla serie, a volte ritornano, ex calciatori siederanno nuovamente allo stesso tavola con i ricordi del loro passato sportivo con l’Ebolitana dell’anno 1995/96. Un amarcord calcistico per una quindicina tra ex atleti e staff tecnico che per alcuni anni hanno giocato al calcio con la maglia biancoazzurra dell’Ebolitana. Ad organizzare questo incontro in programma sabato 16 Aprile ad Eboli arriva dall’idea di due storici tifosi Damiano Coppola e Raffaele Giudice, al quale ha visto senza esitazione la partecipazione di gran parte di quella rosa, allora guidata da mister Vittorio Belotti. Una festa sportiva, di vecchie glorie che ha visto l’adesione da parte di: mister Vittorio Belotti, il massaggiatore Carmine Guerriero detto “Gargamella”, Pasquale Guarnaccio, Natale Minichini, Paolo Maisto, Lorenzo e Daniele Bonavoglia, Fabrizio Bucciarelli, Massimo Trezza, Mario Lardo, Luca Di Mieri, Franco Di Martino, Angelo De Cicco, Luigi Paesano, Pietro Cerino e Peppe Orlando, i quali saranno accolti al rendez vous dal gruppo storico dei tifosi e non solo. “Sono stati fantastici, racconta Damiano Coppola – quell’anno il roster dell’Ebolitana era imbattibile, ricordo ancora la vittoria di quel campionato che ci portà in serie D, una rosa stellare che vinse il campionato di Eccellenza, come non mai.” Infatti nel campionato 1995/96 la Pro Ebolitana presieduta da Mario Grimaldi e cooridnata dal direttore Generale, Gaetano Camarda, mentre fu allestita dal direttore sportivo, Marcello Gabini che aveva guidato la fusione con la Pro Salerno e diede la panchina a Vittorio Belotti, quell’anno l’allenatore di origine bergamasche e cavese di adozione ottenne a fine campionato 23 vittorie e 4 pareggi, e solo 3 sconfitte, realizzando 72 punti che portò l’armata biancazzurra trionfalmente in serie D, oggi chiamata Interregionale. 74 furono le reti, gran parte realizzate dal bomber Pietro Cerino 25, seguito da Luigi Paesano 15 e Peppe Orlando 12. “Con grande gioia rivivo quei momenti indimenticabili – ribadisce, Luigi Paesano – ricordo ancora oggi quella difficile gara con il Sorrento, riuscii a fare goal all’84 il Massayoli esplose, tanta la gioia dei tifosi per quella partita e tanta la mia per quel goal.” – Anche il bomber – Pietro Cerino – nei suoi ricodi gli viene alla mente tutte le gare la partita di ritorno proprio con il Sorrento, tre punti conquistati grazie alla sua tripletta -.
Questa era la rosa di quella Pro Ebolitana: Guarnaccio, Maisto, Bonavoglia L., Di Martino, Streppone, Serao, Bucciarelli, Cerino, Trezza, Paesano, Tortora, Rasi, Lardo, De Cicco, Bonavoglia D., Di Mieri.
Grazie per la diffusione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*