Eccellenza Girone B il punto al termine del girone di andata.

L’ultima giornata del girone di andata ha consacrato l’Ebolitana regina del torneo, ma ha detto anche altre cose. C’è stata l’ennesima conferma che quello di quest’anno è certamente un torneo più combattuto ed equilibrato, che può riservare sorprese ad ogni giornata. Partiamo dalla capolista che pur avendo avuto la meglio sul Cervinara, e allungato in classifica il distacco dalla seconda, piazza occupata sorprendentemente dal Faiano, a sei punti, non ha certo espresso tutto il potenziale di cui dispone. Merito del Cervinara che ad Eboli ha disputato una prestazione perfetta dando l’impressione, soprattutto nel primo tempo, di poter far male. Poi l’espulsione avventata di Colarusso ha cambiato la partita con i caudini che hanno dovuto adottare forzatamente una tattica diversa. Tre sconfitte in quattro gare per i caudini, ma quelle di Positano ed Eboli certamente immeritate, con il risultato sfumato sul filo di lana. Sugli scudi il giovane Faiano di Carmine Turco. Non si può parlare più di sorpresa visto che i salernitani seppur giovani ormai giocano da veterani, hanno dato una seria lezione di gioco al quotato Sorrento. I sorrentini invece si leccano le ferite, c’è delusione per la piega che sta prendendo il campionato, il silenzio dello staff tecnico nel dopo gara di Faiano non promette niente di buono, la squadra sembra smarrita, i venti gol subiti sono un macigno difficile da spostare. Dietro perdono Battipagliese e Nola, i bianconeri di Tudisco sconfitti dalla Polisportiva Santa Maria sembrano aver perso la continuità che avevano recuperato, la sosta arriva come un toccasana per ricaricare le batterie. Altrettanto per il Nola che in queste ultime giornate ha perso smalto e anche punti, la squadra di Agovino non riesce più a vincere, due punti in cinque partite ne hanno frenato le ambizioni. Di contro il Santa Maria Cilento bissa la seconda vittoria consecutiva e recupera una classifica più tranquilla. Confermano il buon momento Palmese, Picciola e San Vito Positano, tutte vittoriose in trasferta. La squadra di Soviero corsaro a Solofra dimostra la sua forza, i salernitani invece espugnano il campo del S. Agnello che interrompe il suo momento si, e i costieri vincono in casa della Rinascita Vico sempre più in crisi. Segna il passo anche il San Tommaso sconfitto in casa dal Valdiano. La squadra di Ciaramella paga i numerosi cambi in organico ed il poco avuto a disposizione per assemblarli, ma comunque la squadra si è dimostrata viva ed il girone di ritorno sarà certamente diverso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*