Eccellenza girone B: il punto dopo la 13 esima di ritorno

Campionato che non finisce mai di stupire, sia in testa che in coda. Mancano infatti due giornate alla fine è tutto è ancora da decidere. Partiamo dalla vetta. Gli intrecci del calendario, come era prevedibile, stanno rendendo il finale assolutamente imprevedibile. Dopo l’ultimo turno, con il pareggio del Sorrento con il Valdiano tutto diventa possibile. Il primato se lo possono giocare anche Agropoli e Cervinara. I salernitani hanno l’opportunità domenica prossima nello scontro diretto in casa del Sorrento, di agganciare i costieri e portare tutto all’ultima partita. Spettatore interessato il Cervinara che centrando i sei punti nelle due ultime gare che restano qualcosa meglio del terzo posto attuale probabilmente porta a casa. Sempre il calendario, all’ultima il Sorrento fa visita alla Virtus Avellino in piena corsa per un posto play off, mentre l’Agropoli ospita in casa il temibile Valdiano. Tutto dipende dall’esito dello scontro diretto, se vince il Sorrento chiude il campionato, mentre l’Agropoli mette a rischio il secondo posto ammesso che il Cervinara vinca a Battipaglia, se invece a prevalere è l’Agropoli si riapre tutto, rimandando tutto ai novanta minuti finali tutti da vivere. L’Agropoli dopo una fase non entusiasmante è tornato a vincere, superato l’ostacolo Palmese, mentre il Cervinara ha liquidato senza problemi il Castel San Giorgio. Gli altri due posti play off se li giocano sei squadre, Castel San Giorgio e Valdiano con residue speranze. Più probabilità invece per Nola, Virtus Avellino e Palmese. Il Nola è costretto a rischiare per il pareggio interno con la Battipagliese, la Virtus Avellino vince grazie a due rigori il derby con il Solofra, mentre la Palmese sconfitta ad Agropoli può rimettersi in gioco sfruttando lo scontro diretto con gli irpini in programma il prossimo turno. In coda accade di tutto. L’Eclanese di Martino vince in casa del Sant’Agnello ed è praticamente salva. Un bel passo in avanti lo fa il San Vito Positano che superando nello scontro diretto la Picciola può respirare. Ma l’impresa è della matricola Costa d’Amalfi che nel finale rimonta il Faiano ed ora insidia per la salvezza diretta proprio San Vito Positano e Solofra che a sua volta deve assolutamente vincere lo scontro in casa con il Faiano. Pareggio che non cambia le cose alla Battipagliese, i play out sono certi, si può migliorare solo la posizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*