Eccellenza girone B: il punto dopo la 14 esima di ritorno.

A novanta minuti della fine arrivano i primi verdetti. Con l’Ebolitana approdata in serie D da qualche giornata e ormai in vacanza, nella giornata appena giocata potevano arrivare novità per quanto riguarda il posizionamento all’interno della griglia play off. L’occasione l’ha avuta la Battipagliese che non ha saputo approfittare del pareggio del Sorrento sul campo di un determinato Solofra. Gli uomini di Tudisco pareggiano in casa del Faiano devono dire addio al secondo posto che resta del Sorrento, che invece a sua volta continua a balbettare recuperando solo nella ripresa il pareggio, e dimostrando sempre qualche problema, soprattutto nelle gare importati. E’ stata invece la giornata del riscatto del Cervinara che ha vinto di forza contro il Santa Maria Cilento ed ha conquistato un posto nei play off. Ora l’avversario quasi certo per la prima finale è la Battipagliese. Mentre l’altro scontro dovrebbe essere quello tra Sorrento e Faiano che si affronteranno nell’ultima di campionato, in una sorta di prova generale. Il Cervinara ha vinto facile, la doppietta di Zerillo, le tante occasioni sciupate ed il ritorno in campo di Alessio Befi che è andato subito in rete, sono le note positive di una prestazione dove bisogna dirlo hanno contato anche le scelte di Pasquale Ferraro. L’impiego di Calandrelli ed En Namli, due giovanissimi nessuno se l’aspettava, due mosse azzeccate che dimostrano che il Cervinara ha anche alternative. Dopo le prime cinque in classifica c’è un abisso, sono tranquille solo Valdiano e Palmese, mentre tutte le altre squadre, anche se alcune solo grazie alla matematica sono tenute in bilico fino agli ultimi novanta minuti. E’ il caso di Solofra, Nola e Picciola, abbastanza tranquillo è il San Vito Positano che all’ultima ospita la retrocessa Rinascita Vico, mentre Castel San Giorgio e San Tommaso continuano la loro sfida per conquistare il migliore posto play out che consente una serie di vantaggi. Sono nulle le possibilità per Santa Maria Cilento e Sant’Agnello che i play out non li possono evitare. Da sottolineare l’impresa del San Tommaso che vincendo lo scontro diretto con il Castel San Giorgio ha recuperato una situazione che un po’ di tempo fa sembrava molto compromessa, il lavoro di Andrea Ciaramella è stato decisivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.