Eccellenza girone B: il punto dopo la nona di ritorno.

Un campionato che non finisce mai di stupire e che riserva giornata dopo giornata tante novità. Al termine di questo turno sono non pochi quelli che si pongono la domanda, campionato riaperto per il vertice? Per il momento ci sono solo indizi, ma già al termine del recupero di mrcoledi domani tra Cervinara e Sorrento, ci potrebbero essere le prove i tal senso. La seconda battuta di arresto consecutiva della capolista Ebolitana, superata nettamente senza appello proprio dal Sorrento riapre per i costieri uno spiraglio pe tentare l’impossibile. La formazione allenata ora da Maurizio Coppola viaggia con il vento in poppa e sicuramente tutte per riaprire i giochi. Per fare questo però deve passare indenne le “forche caudine” del recupero con il Cervinara, che a sua volta è chiamato ad evitare passi falsi per non mettere a rischio il traguardo dei play off. Un Cervinara che vincendo sul campo non facile della Palmese, con una prestazione quasi perfetta ha dimostrato di essere pronto a questo decisivo appuntamento. Una partita quindi il cui esito non interessa solo Ebolitana, Sorrento e Cervinara ma anche Faiano e Battipagliese le altre due squadre alla ricerca della migliore posizione nella eventuale griglia play off. La Battipagliese è costretto ad un mezzo passo falso che nessuno si aspettava, dopo quattro vittorie consecutive, a rompere le uova nel paniere ai bianconeri è stato il Sant’Agnello che non si rassegna tentando di risalire la precaria classifica. Vince invece e si riscatta il Faiano che supera il Rinascita Vico ormai spacciato. A centro classifica buon pareggio del Nola sul campo del Santa Maria Cilento che sciupa una buona occasione per risalire dalla zona che scotta, Perde invece nettamente il San Vito Positano che lontano dal suo fortino “Vittorio De Sica” mostra molti limiti, cede al Valdiano che conquista tre punti che lo portano in zona quasi sicura. Nella bagarre retrocessione, pesante il mezzo passo falso del Castel San Giorgio che si fa rimontare in casa dalla Picciola e compromette molto al sua classifica. Non si è giocato invece il derby tra Solofra e San Tommaso, una gara molto attesa in chiave salvezza non disputata a causa del vento. Infine un dato emerge, si muove poco la classifica cannonieri, a secco il leader Liccardi e molti dei suoi contendenti, mentre sugli scudi troviamo un vecchio bomber come Enrico Marcucci, ora titolare inamovibile del Sorrento, ancora una doppietta che lo porta a superare la doppia cifra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.