Eccellenza Girone B. il punto dopo la quarta di ritorno.

E’ stata una giornata ancora una volta appassionante. L’Ebolitana sotto di due reti alla fine del primo tempo aveva fatto illudere gli inseguitori per un clamoroso passo falso ed invece nei secondi 45 minuti gli uomini di Nastri hanno rimesso le cose a sposto superando un encomiabile San Tommaso che ha giocato per tutta la ripresa in dieci uomini dimostrando ancora una volta di non meritare l’attuale classifica. Per l’Ebolitana ancora con la testa alla batosta subita nella finale di Coppa persa con il Portici, alla fine una giornata nata male, è diventata doppiamente positiva, visto che ha guadagnato due punti sul Sorrento che invece si è fatto fermare dal Castel San Giorgio ed ora insegue a ben otto lunghezze. Ed è proprio questo il risultato a sorpresa della giornata, i rossoneri sbagliano un rigore con Scarpa e si fanno fermare da un Castel San Giorgio sempre molto bravo a vendere cara la pelle. La giornata è favorevole anche al Cervinara, vittoria sul Nola e terzo posto in classifica, ora anche il Sorrento lontano solo due punti sente il fiato sul collo dei caudini. La squadra di Ferraro partita su partita cresce in autorevolezza, è diventata anche scaltra ed esperta, capace di gestire le gare e di affondare quanto necessario. Una bella realtà il Cervinara. Deve segnare il passo il Faiano bloccato dalla nebbia sul campo del San Vito Positano, partita rinviata e la squadra di Turco che ora è quarta in classifica. Dietro inseguono la zona play off diverse squadre anche se la distanza ora è diventata importante. Ha perso il Nola a Cervinara ma perde anche la Battipagliese a Valdiano. Il Valdiano lo andiamo dicendo da tempo è la squadra più in forma, tutti devono temere la squadra di Criscuolo. Bene la Palmese, con il cuore la squadra di Soviero seppur in nove conquista tre punti pesanti che la rilanciano in classifica, contro un Santa Maria Cilento che non riesce a dare continuità di risultati al suo campionato. Non decolla il Picciola che si fa fermare da un Solofra concreto e mai domo. La squadra di Ciccio Messina lotta fino all’ultimo e torna a casa con un punto pesante. Si aggrappa alla speranza il fanalino di coda Rinascita Vico, un buon pareggio sul campo del Sant’Agnello che non riesce più a vincere e perde una occasione importante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*