Eccellenza girone B: il punto dopo la quinta di ritorno.

E’ stata una giornata in cui si è segnato tanto, ben 24 reti realizzate, con molti bomber tornati ad assaporare la gioia della rete: Liccardi, Mansour, Campione, Mounard, altri che si confermano come Mallardo, Merola, Porzio, Siano e Malafronte. Ed è stato proprio il gol di Enzo Liccardi a regalare la vittoria all’Ebolitana che con il minimo sforzo supera anche il difficile ostacolo rappresentato dal Nola, mantenendo intatto il vantaggio di otto punti sul Sorrento. Oltre alla vittoria, la buona notizia per gli uomini di Nastri è che dopo due giornate in cui hanno subito tre reti, l’Ebolitana torna solida in difesa. Tiene botta il Sorrento che supera con il minimo scarto il Valdiano, la squadra più in forma del momento. Per i gli uomini di Coppola occorreva assolutamente vincere e così è stato malgrado la resistenza strenua della squadra di Criscuolo che perde dopo tanto tempo, ma esce dal campo Italia a testa alta. Per il terzo posto la giornata sorride al Faiano che vince il derby con la Picciola e raggiunge il Cervinara, una partita in meno per gli uomini di Turco che recupereranno in settimana sul campo del San Vito Positano la partita non giocata per nebbia. Quello con la Picciola è stato un bel derby giocato a viso aperto e ricco di gol. L’unico zero a zero di questo turno arriva dal derby tra Solofra e Cervinara. La squadra di Ciccio Messina è riuscita ad imbrigliare la formazione cervinarese, che a sua volta ha risentito soprattutto del terreno di gioco in terra battuta, a cui ormai non è più abituata. Un pareggio da non buttare quello dei caudini che restano comunque nella zona alta della classifica e aspettano il big match interno di domenica prossima con il Faiano. Da sottolineare ancora una volta le proteste del Cervinara per il modesto arbitraggio subito, e per il gol annullato a Pepe. Dietro torna alla vittoria la Battipagliese che liquida nettamente un San Vito Positano che fuori dal suo fortino riesce a pungere poco. Tre punti che rimettono in corsa play off i bianconeri di Tudisco. Allo stesso modo si conferma la Palmese, seconda vittoria casalinga consecutiva e corsa play off tutta da giocare. Mastica amaro invece il Nola, seconda sconfitta consecutiva e ambizioni ridimensionate. Deludente pareggio del Santa Maria Cilento, che dopo il buon inizio d’anno sembra essersi un po’ fermata, solo su rigore è arrivato il pareggio contro una Rinascita Vico che sta lottando come non mai per giocarsi le residue possibilità di salvezza. Lotta salvezza che si infiamma con la vittoria travolgente del San Tommaso contro il Sant’Agnello. Finalmente la squadra di Ciaramella torna a brindare ai tre punti, punti pesanti contro una diretta concorrente, ed ora anche per gli irpini inizia un altro campionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*