Eccellenza girone B: il punto dopo la decima di ritorno.

Si interrompe la serie di vittore della capolista Sorrento bloccata sul pareggio dal mai domo Costa d’Amalfi. La squadra rossonera non approfitta del pareggio dell’Agropoli per allungare ulteriormente in classifica e deve ora stare attenta. Si deve stare attenta perché da dietro rinvengono con decisione Cervinara e Nola. I caudini soffrono oltre ogni limite con il Sant’Agnello ma portano a casa tre punti che li portano ad un solo punto della seconda piazza dell’Agropoli. Caudini trascinati dal bomber Alessio Befi completamente recuperato nel momento più importante del campionato. Sua la doppietta vincente contro il Sant’Agnello che porta il suo bottino personale a quattordici reti realizzate, a soli ter gol del capocannoniere Gargiulo del Sorrento. Ora la stagione entra nella fase decisiva, domenica lo scontro diretto in casa del Nola, il Cervinara è pronto come ha sottolineato il mister Pasquale Iuliano. Non sarà una trasferta facile, i bianconeri di Liquidato sono al quarto posto dopo una grande rimonta, e la vittoria nello scontro diretto con il Valdiano ha confermato la forza di questa squadra. Rientra nella griglia play off anche la Virtus Avellino vittoriosa nel derby con l’Eclanese. Decide un gol di Alleruzzo, ma sono tante le polemiche per l’espulsione dopo soli due minuti di Shvets che ha costretto l’Eclanese a giocare tutto il match in dieci. Dure le accuse del presidente Antonio Casale che tuona contro il sistema arbitrale. Sul campo sfortunato a l’Eclanese che perde ancora contro la sua bestia nera, mentre per la Virtus tanto cinismo e concretezza. Torna a vincere il Castel San Giorgio che inguaia ulteriormente il San Vito Positano in zona salvezza, cade la Palmese che dopo un periodo straordinario deve abbandonare i sogni di gloria. Il campo del Solofra si conferma uno dei più difficili del torneo, tre punti per gli uomini di Messina che fanno un passo decisivo verso la zona tranquilla. Non deve abbattersi l’Eclanese, dietro la classifica non si è mossa granché, per cui il danno della sconfitta incide poco. Dramma Battipagliese, servivano i tre punti contro il Faiano, invece ne arriva solo uno e con sofferenza dopo aver rimontato due gol ai ragazzi di Carmine Turco, troppo ingenui per portare a casa un risultato importantissimo. Un punto anche per la Picciola che riesce a fermare l’Agropoli e guarda avanti con fiducia. Insomma una bella lotta per la zona calda dove è vietato sbagliare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.