Eccellenza girone B: il punto dopo la quarta giornata

Tante indicazioni dal turno di campionato appena giocato. Sono accadute cose che potrebbero segnare il futuro di alcune squadre nel prosieguo della stagione. Partiamo dalle cose positive, vincono Agropoli e Cervinara e mantengono la vetta della classifica, cade invece il San Vito Positano che perde pesantemente con la Virtus Avellino al suo primo successo in campionato. Vittoria a fatica del Valdiano sul Faiano al termine di una partita giocata a viso aperto, ed ora la squadra di Criscuolo insegue da sola le due battistrada. Prima vittoria del Cota d’Amalfi che mette a tappeto la Battipagliese, e primo successo del Sorrento che piega la resistenza del Nola con un rigore arrivato quasi al novantesimo. Fanno sul serio Agropoli e Cervinara. I salernitani liquidano con una quaterna il Sant’Agnello dimostrando forza e concretezza, non da meno il Cervinara che vince in casa della Palmese uscendo tra gli applausi del pubblico di casa. I caudini vincono e convincono, migliorando giornata dopo giornata il rendimento. Una crescita continua, un gioco che diverte, il merito va senza dubbio in primis al giovane tecnico Pasqualino Iuliano. Quello che si nota è la disarmante tranquillità dei biancoazzurri, anche nei momenti di sofferenza mantengono la necessaria lucidità. In grande spolvero Diego Zerillo, doppietta vincente, per complessivi tre gol realizzati fino ad oggi. Ora però per i caudini arrivano esami veri, prima la gara con il ferito Sorrento, e poi la partita in trasferta di Agropoli. Le notizie negative riguardano prevalentemente Battipagliese e Nola, due squadre che entrambe hanno cambiato l’allenatore. I salernitani sono in crisi e si vede, il tre a ero subito dal Costa d’Amalfi ne è una conferma. Stagione compromessa? Se non è proprio così poco ci manca. Diverso per il Nola perde, la sconfitta sul campo del Sorrento subita su rigore ci poteva anche stare, la squadra ha lottato e lo dovrà fare anche nelle prossime gare per uscire dal momento no. A sorpresa perde tra le mura amiche il Solofra, l’impresa la porta a termine il Castel San Giorgio, attenzione agli uomini di mister Cerminara. Lascia ancora punti per strada l’Eclanese, due volte in vantaggio la squadra di Martino si fa raggiungere dal Picciola e dal suo cannoniere Merola. Non è stato proprio fortunato questo inizio di campionato per i gialloblù, che hanno raccolto molto meno di quanto seminato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*