Eccellenza girone B: il punto dopo la settima di ritorno

Grazie ad un rigore decisivo il Sorrento supera la resistenza di una orgogliosa Battipagliese e continua la corsa solitaria in vetta alla classifica. La squadra rossonera colleziona la quinta vittoria consecutiva e pur non divertendo con il suo gioco spesso utilitaristico, ha la classifica dalla sua parte che le da ragione. E’ stata dura vincere la resistenza della Battipagliese che ha sfiorato ripetutamente il gol mettendo alle corde alla capolista. Non è bastato agli uomini di Viscido per evitare la sconfitta con la classifica che ora è da allarme rosso. Dietro la capolista bene Agropoli e Cervinara, solo un pareggio per il Valdiano, mentre arrancano Virtus Avellino, Nola e Castel San Giorgio. L’Agropoli torna alla vittoria, la prima del nuovo anno superando proprio il Castel San Giorgio. Tre punti provvidenziali per ripartire in classifica ma che non sono bastati a mister De Cesare per salvare la panchina. Il tecnico infatti è stato esonerato. Splendida conferma del Cervinara che si aggiudica il derby con la Virtus Avellino e si porta al terzo posto in classifica. La vittoria esterna dei caudini è arrivata con il solito colpo decisivo di Marco Colarusso, il secondo consecutivo, ed ha messo in mostra una squadra che fino alla fine sa quello che vuole. Ormai lasciato dietro il brutto momento di inizio anno, il Cervinara è tornato ad avere le certezze che sembrava aver perduto. La Virtus Avellino dal canto suo ha cercato anche tatticamente di imbrigliare le giocate dei “cugini”, ma questo gli ha tolto la consueta incisività offensiva, uno dei punti di forza della squadra irpina. Mezza delusione per il Valdiano che sulla carta aveva l’impegno più facile contro il Costa D’Amalfi. Invece con un po’ di fortuna riesce a recuperare lo svantaggio e a portare a casa un punto che muove l classifica dopo aver chiuso la gara in nove. Questa volta il fortino di casa non si è confermato tale. Il Costa D’Amalfi dimostra di avere sette vite soprattutto in trasferta e contro le grandi. Perde il Nola ma ci può stare, la stanchezza soprattutto mentale della gara di finale di coppa giocata in settimana ha lasciato il segno, e contro la voglia del Faiano di risalire non c’è stato niente da fare. Si conferma il buon momento della Palmese che batte una Eclanese crollata dopo un inizio assai promettente. Attenti alla Palmese, mentre per la squadra di Martino subito l’occasione per rifarsi, sabato arriva il Sorrento. Nella zona che scotta ottime vittorie di Solofra e San Vito Positano. I conciari con il gol decisivo di Delle Donne inguaiano ulteriormente la Picciola che ora rischia veramente tanto, mentre il San Vito sul suo campo liquida senza problemi la pratica S. Agnello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.