Eccellenza girone B: il punto dopo la terza giornata.

Prime conferme che sarà un campionato molto equilibrato. Non ci sono risultati scontati e le soprese non sono mancate neanche in questa terza giornata. Continua il dramma del Sorrento, ancora una sconfitta nel derby con il Sant’Agnello e ultimo posto con zero punti in classifica. Traballa a questo punto la panchina di Guarracino. In testa si conclude in parità lo scontro al vertice tra San Vito Positano e Agropoli. Sul neutro di Scafati e senza pubblico, i salernitani in doppio vantaggio, si fanno rimontare da un Positano che ci crede fino alla fine, riuscendo ad arrivare al gol pareggio. Del pareggio approfitta il Cervinara che aggancia la testa della classifica. Il Cervinara sfodera una grande prova, e riesce con il primo gol in campionato del suo bomber Alessio Befi a vincere la resistenza di un ostico Solofra. La squadra di Iuliano vince meritatamente anche in dieci uomini, e quello che più che conta convince e diverte per il suo gioco, sempre bello a vedersi. Tonfo clamoroso della Battipagliese, in vantaggio di due reti gli uomini di Tudisco si fanno rimontare da una Picciola indemoniata che con un finale straordinario porta a casa tre punti pesanti e la prima vittoria del campionato. Per la Picciola sugli scudi il solito Merola. Molto bene il Valdiano che dopo due pareggi consecutivi trova la vittoria lontano dal campo amico, espugna il “Lando D’Elia” e mette nei guai l’Eclanese che resta in fondo alla classifica con un solo punticino. Non va meglio all’all’altra squadra irpina, la Virtus Avellino che cade per mano di un rigore sul terreno del Faiano. Gli uomini di Criscitiello pagano anche un calendario non fortunato che le ha messe di fronte a squadre in lizza per l parte alta della classifica. Solito Faiano invece, tanta densità, e alla fine il giusto premio. Termina in parità la classica tra Nola e Palmese, in vantaggio gli ospiti, i bianconeri di casa rimontano con un calcio di rigore provvidenziale. Un punto che alla fine Accontenta entrambe, il Nola riparte dopo la sconfitta, la Palmese lascia definitivamente alle spalle il cappotto di sei reti subito dal San Vito Positano. Pareggio anche tra Castel San Giorgio e Costa d’Amalfi, non basta ai padroni di casa il gol di Ferrentino, i costieri ci credono fino alla fine e brindano al pareggio con un gol allo scadere di Cestaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*