Edilizia scolastica, Mortaruolo: “Approvato il Piano Triennale”.

“La Regione Campania ha concluso l’attività di istruttoria e valutazione delle 710 istanze pervenute dai Comuni della regione a seguito della pubblicazione nel mese di giugno dell’Avviso pubblico per l’individuazione del fabbisogno regionale degli interventi necessari alla messa in sicurezza degli edifici scolastici. È stato quindi approvato il Piano Triennale dell’edilizia scolastica della Regione Campania per il periodo 2018-2020. Sono 361 le istanze ammissibili e candidabili per l’annualità 2018; mentre sono 287 quelle ammissibili, ma non candidabili per l’annualità 2018”. Ad annunciarlo è il Consigliere regionale e componente della Commissione “Istruzione e Cultura” della Campania, on.le Erasmo Mortaruolo. “Facciamo così partire un programma strutturale di interventi per l’edilizia scolastica – afferma Mortaruolo – che nei prossimi tre anni ci consentirà di intervenire su tutte le situazioni di maggiore criticità. Proprio dal Sannio, con l’Assessore all’Istruzione Lucia Fortini tenacemente impegnata sul tema, avevamo posto l’accento sull’importanza che gli Enti locali facessero fino in fondo la loro parte presentando le proposte progettuali che avessero una priorità d’intervento. Un programma di oltre 200 milioni di euro di interventi per mettere al sicuro tante nostre scuole. È un grande investimento di civiltà, che vuol dire anche lavoro e crescita economica grazie alle centinaia di cantieri che saranno aperti”. Per quanto riguarda il Sannio, Mortaruolo fa notare che “tra i progetti dichiarati ammissibili e candidabili già per l’annualità 2018, presentate dai Comuni, figurano la realizzazione del nuovo Istituto Comprensivo di Arpaia; la realizzazione di un polo scolastico a San Nicola Manfredi; l’adeguamento sismico della scuola elementare di Apice; i lavori di completamento della Scuola Elementare di San Bartolomeo in Galdo; la demolizione e la ricostruzione per l’adeguamento sismico della Scuola dell’Infanzia ‘Ginestra’ di San Giorgio del Sannio; i lavori di adeguamento sismico della scuola media di Morcone; i lavori di demolizione e ricostruzione del complesso scolastico primaria e secondaria di primo grado ‘Rita Levi Montalcini’ di San Giorgio del Sannio; l’adeguamento sismico e l’efficientamento energetico dell’Istituto Comprensivo ‘Luigi vanvitelli’ di Airola; i lavori di completamento, adeguamento sismico ed impiantistico, superamento delle barriere architettoniche ed efficientamento energetico della scuola materna comunale di Bonea; i lavori di demolizione e ricostruzione per adeguamento sismico della scuola dell’infanzia e primaria ‘Sant’Agnese’ di San Giorgio del Sannio; i lavori di completamento del miglioramento sismico della scuola elementare ‘Principe di Napoli’ di Morcone; i lavori di completamento della palestra scolastica a servizio del plesso sito in via Carre di Bonea; i lavori di messa in sicurezza e riqualificazione del plesso scolastico comunale di Sassinoro; i lavori di realizzazione di un polo scolastico a San Nicola Manfredi – II stralcio funzionale – palestra; i lavori di efficientamento energetico e adeguamento sismico della scuola dell’infanzia IC ‘Rita Levi Montalcini’ di San Giorgio del Sannio; l’intervento di messa in sicurezza e riqualificazione dell’edificio scolastico ‘La Riola’ di Tocco Caudio; lo stralcio funzionale dell’Istituto Comprensivo Statale ‘Leonardo Bianchi’ – demolizione e ricostruzione plesso Scuola Secondaria ‘Delfina Pettinaro’ di San Bartolomeo in Galdo; i lavori di messa in sicurezza e riqualificazione del plesso scolastico comunale di Campoli del Monte Taburno; i lavori di messa in sicurezza e riqualificazione dell’edificio scolastico ‘J. F. Kennedy’ di Cusano Mutri; la realizzazione della nuova palestra dell’Istituto Comprensivo di San Leucio del Sannio mediante intervento di sostituzione edilizia con demolizione dell’esistente; il completamento dei lavori del plesso scolastico di via Capponi mediante la ricostruzione dell’annessa palestra al fine di adeguarla funzionalmente a Buonalbergo; i lavori di demolizione e ricostruzione del corpo palestra a servizio della scuola secondaria di primo grado in via del Lecco a Circello; l’adeguamento sismico della Scuola Primaria dell’Istituto Comprensivo ‘Padre Pio’ di Airola; l’adeguamento sismico della Scuola Elementare ‘Principe di Napoli’ con abbattimento e ricostruzione parziale a Colle Sannita; progetto esecutivo di completamento dei lavori di restauro, consolidamento statico ed efficientamento energetico del plesso scolastico denominato ‘Onofrio Fragnito’ di Buonalbergo; l’intervento di ristrutturazione, adeguamento sismico, impiantistico e igienico funzionale della scuola materna ed elementare in via Piano dello stallone a San Giorgio La Molara; i lavori di ricostruzione della scuola elementare plesso ‘Ginestra’ di San Giorgio del Sannio; la demolizione e ricostruzione dell’edificio scolastico della Scuola dell’Infanzia ‘Bagnara’ di Airola; i lavori di messa in sicurezza e adeguamento sismico di un edificio pubblico adibito a scuola per l’infanzia di Telese Terme; la demolizione e ricostruzione della palestra dell’Istituto Comprensivo Scuola Media ‘Luigi Vanvitelli’ di Airola; l’adeguamento sismico e impiantistico di efficientamento energetico e di miglioramento dell’attrattività dell’edificio scolastico – Istituto Comprensivo ‘De Blasio’ di Guardia Sanframondi; i lavori di consolidamento strutturale, adeguamento impiantistico ed igienico funzionale dell’Istituto Comprensivo ‘Leonardo Bianchi’ di San Bartolomeo in Galdo; i lavori di riqualificazione del complesso scolastico di Molinara; lo stralcio funzionale – Istituto Comprensivo statale ‘Leonardo Bianchi’. Demolizione e ricostruzione plesso scuola primaria Ianziti di San Bartolomeo in Galdo; i lavori di efficientamento energetico, adeguamento sismico e messa a norma antincendio della scuola elementare ‘Padre Pio’ in via Capuano a Baselice; lo stralcio funzionale – Istituto Comprensivo Statale ‘Leonardo Bianchi’. Messa in sicurezza del plesso Scuola Infanzia Ianziti di San Bartolomeo in Galdo; l’intervento di messa in sicurezza e riqualificazione dell’edificio scolastico ‘Castello’ – 1° stralcio – di Durazzano; i lavori di adeguamento sismico ed impiantistico, efficientamento energetico, riqualificazione e potenziamento delle aree interne ed esterne, superamento delle barriere architettoniche della scuola materna in via Paribella a Puglianello; l’adeguamento sismico e ristrutturazione edilizia dell’asilo di via Parallela a Guardia Sanframondi; i lavori di messa in sicurezza, adeguamento sismico e funzionale della scuola materna in via Benefici a Solopaca; l’adeguamento e messa in sicurezza dell’immobile sito in via Fortore destinato a Istituto Comprensivo statale, scuola dell’infanzia, elementare e medie di Montefalcone di Val Fortore; l’adeguamento sismico della palestra della scuola ‘Luigi De Simone’ di Melizzano; la riqualificazione e rifunzionalizzazione dell’ex asilo nido in località Collepiano di Torrecuso; l’adeguamento sismico della palestra annessa alla Scuola Primaria dell’Istituto Comprensivo di Airola; il completamento dei lavori di adeguamento alle norme di igiene e sicurezza dei plessi scolastici di proprietà comunale – II lotto – Scuola Media di via Pozzocampo a Solopaca; i lavori di realizzazione di una palestra al servizio degli edifici scolastici comunali di Dugenta; i lavori di adeguamento alle norme di igiene, agibilità e sicurezza del plesso denominato ‘Villaggio scolastico’ di Solopaca; i lavori di completamento interventi di adeguamento alle vigenti disposizioni in tema di sicurezza e igiene sul lavoro ed abbattimento della barriere architettoniche dell’edificio scolastico di Piazza Dante a Castelvetere in Valfortore; i lavori di adeguamento sismico e messa in sicurezza del plesso scolastico di Castelpoto dell’Istituto Comprensivo statale di Tocco Caudio – Foglianise – Castelpoto ‘Padre Isaia Columbro’; la demolizione e ricostruzione in situ dell’edificio scolastico Scuola elementare in via Bracanelli a Vitulano; i lavori di adeguamento sismico (demolizione e ricostruzione) dell’edificio scolastico per la prevenzione del rischio sismico a Casalduni; l’adeguamento sismico della Scuola Materna in Viale San Pietro a Vitulano; i lavori di ristrutturazione dell’edificio scolastico della scuola primaria di Foiano di Val Fortore in via Nazionale; il completamento della realizzazione di un plesso scolastico comunale a Paolisi”. Prosegue il vicepresidente: “Tra le istanze ammissibili ma non candidabili per l’annualità 2018 alla concessione dei relativi finanziamenti per il Sannio figurano la rifunzionalizzazione, messa a norma ed efficientamento energetico degli spazi dell’edificio scolastico in Piazza Rimembranza che ospita l’Istituto Comprensivo di San Marco dei Cavoti; la delocalizzazione del complesso scolastico per la scuola primaria con annessa palestra di Montesarchio; i lavori di ristrutturazione edilizia dell’edificio adibito a scuola secondaria di primo grado “Massimo D’Azeglio” alla via Turistica del lago di Telese Terme; i lavori di adeguamento sismico ed impiantistico, superamento delle barriere architettoniche ed efficientamento energetico della scuola materna comunale sita in via Papa Giovanni XXIII a Telese Terme; l’adeguamento alle norme di sicurezza dell’edificio scolastico in viale dei Sanniti a Morcone; la ri-funzionalizzazione, messa a norma ed efficientamento energetico dell’edificio scolastico sito in via Dogana da adibire a polo dell’infanzia a Reino; l’adeguamento sismico con demolizione e ricostruzione in sito della della scuola dell’infanzia “San Pasquale” ad Airola; i lavori di completamento ed adeguamento alla normativa vigente della palestra polivalente ad uso scolastico di Campolattaro; i lavori di adeguamento sismico dell’istituto della scuola primaria “San Giovanni Bosco” in Via Bagni a San Salvatore Telesino; la ristrutturazione, adeguamento sismico ed efficientamento energetico della scuola dell’infanzia di Paduli; i lavori di ristrutturazione edilizia della palestra della scuola secondaria di primo grado “Massimo D’Azeglio” alla via Turistica del lago a Telese Terme; l’abbattimento e la ricostruzione di un edificio scolastico a Benevento; la realizzazione del nuovo polo scolastico unico a Ponte; l’abbattimento e la ricostruzione di un edificio scolastico a Benevento; i lavori di ristrutturazione edilizia dell’istituto comprensivo “F. De Sanctis” di Bucciano; il rinforzo strutturale, adeguamento sismico e funzionale di un edificio scolastico a Benevento; l’abbattimento e la ricostruzione di un edificio scolastico a Benevento; il rinforzo strutturale, adeguamento sismico e funzionale di un edificio scolastico a Benevento; il rinforzo strutturale, adeguamento sismico e funzionale di un edificio scolastico a Benevento; il rinforzo strutturale, adeguamento sismico e funzionale di un edificio scolastico a Benevento; il rinforzo strutturale, adeguamento sismico e funzionale di un edificio scolastico a Benevento; il rinforzo strutturale, adeguamento sismico e funzionale di un edificio scolastico a Benevento; l’abbattimento e ricostruzione e rinforzo strutturale ed adeguamento sismico e funzionale di un edificio scolastico a Benevento; la demolizione e ricostruzione dell’edificio scolastico – scuola infanzia “San Donato” ad Airola; il rinforzo strutturale, adeguamento sismico e funzionale di un edificio scolastico a Benevento; il rinforzo strutturale, adeguamento sismico e funzionale di un edificio scolastico a Benevento; i lavori di adeguamento impianti esistenti, interventi necessari a garantire il rispetto della vigente normativa antincendio dell’edificio adibito a scuola primaria e ubicato in viale Minieri a Telese Terme; il rinforzo strutturale, adeguamento sismico e funzionale di un edificio scolastico a Benevento; l’abbattimento e ricostruzione e rinforzo strutturale e adeguamento sismico e funzionale di un edificio scolastico a Benevento; i lavori di ristrutturazione della palestra scolastica annessa all’Istituto Comprensivo “F. De Sanctis” di Bucciano; il rinforzo strutturale, adeguamento sismico e funzionale di un edificio scolastico a Benevento; i lavori di adeguamento sismico e messa in sicurezza della scuola materna “L’isola dell’infanzia” in via Taburno – 1° circolo a Montesarchio; i lavori di adeguamento sismico e messa in sicurezza della scuola materna ed elementare “Ponteligno” a Montesarchio; il rinforzo strutturale, adeguamento sismico e funzionale di un edificio scolastico a Benevento; l’adeguamento sismico della Scuola Elementare “Padre Pio” a Pietrelcina; lo stralcio funzionale – Istituto comprensivo statale “Leonardo Bianchi”- demolizione e ricostruzione palestra del plesso scuola secondaria “Delfina Pettinaro” a San Bartolomeo in Galdo; il rinforzo strutturale, adeguamento sismico e funzionale di un edificio scolastico a Benevento; il completamento dell’edificio scuola media alla Via Iadonisi a Vitulano e i lavori di ricostruzione in sito dell’edificio scolastico scuola dell’infanzia e primaria alla via Bebiana di Campolattaro”. Conclusa anche l’attività istruttoria e valutativa delle 54 istanze trasmesse dalla Città Metropolitana di Napoli e dalle 4 province della Campania. “Tra le istanze ammissibili e candidabili – spiega Mortaruolo – per l’annualità 2018 alla concessione dei finanziamenti presentate dalla Provincia di Benevento figurano i lavori di abbattimento e ricostruzione dell’Istituto Tecnico Commerciale “Alberti” di Benevento; i lavori di adeguamento sismico ed impiantistico, efficientamento energetico, riqualificazione e potenziamento delle aree interne ed esterne, superamento delle barriere architettoniche dell’Istituto Superiore “Carafa-Giustiniani” di Cerreto Sannita sito in Via Cesina; gli interventi di adeguamento sismico e riqualificazione strutturale degli immobili del complesso “G.B. Bosco Lucarelli” di Benevento; i lavori di abbattimento e ricostruzione dell’Istituto Tecnico per Geometri “Galilei” di Benevento; gli interventi di sostituzione edilizia mediante demolizione e ricostruzione – Istituto d’Istruzione Superiore “Le Streghe – Marco Polo” di Benevento; i lavori di ampliamento dell’Istituto di Istruzione Superiore “A.Lombardi” di Airola; l’intervento di sostituzione edilizia mediante demolizione e ricostruzione dell’edificio scolastico “E. Medi” di San Bartolomeo in Galdo; l’adeguamento sismico ed efficientamento energetico dell’Istituto Alberghiero “Aldo Moro” di Montesarchio; l’adeguamento sismico della palestra, dei laboratori e dell’Auditorium a servizio del plesso scolastico sito in Guardia Sanframondi, sede coordinata dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Galilei-Vetrone”; i lavori di realizzazione di un Polo Scolastico per le scuole superiori di secondo grado nel Comune di Telese Terme; il restauro e miglioramento sismico del Convitto Nazionale “P . Giannone” di Benevento; il miglioramento sismico, adeguamento impiantistico e messa in sicurezza dell’edificio sede del liceo classico “P. Giannone” di Benevento; il progetto di adeguamento sismico ed efficentamento energetico – Istituto Superiore Tecnico Economico “R. Livatino” di Circello e l’adeguamento sismico ed efficientamento energetico del Liceo Scientifico “G. Rummo” di Benevento. Mentre tra le istanze ammissibili, ma non candidabili per l’annualità 2018 alla concessione dei relativi finanziamenti ci sono i lavori di abbattimento e ricostruzione in situ dell’edificio scolastico dell’istituto Tecnico Industriale di San Salvatore Telesino”. Conclude Mortaruolo: “Tuttavia, il punteggio annotato per ciascun intervento è stato attribuito sulla scorta dalle autovalutazioni trasmesse da ciascun Ente, eventualmente corrette in base alle risultanze del soccorso istruttorio, al contenuto delle dichiarazioni rese dai tecnici degli Enti interessati e ai dati scientifici disponibili in letteratura per il sito di costruzione dei vari immobili.
La Regione ha intanto già avviato le procedure di verifica dei progetti relativi alle istanze collocate in posizioni potenzialmente utili alla concessione dei finanziamenti previsti, in conformità a quanto prescritto dall’avviso. A valle di tali istruttorie progettuali i punteggi già attribuiti potranno essere rideterminati, qualora dovessero emergere situazioni documentali e tecniche contrastanti con le dichiarazioni rese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.