Enel, Lombardi (Ugl Chimici): “Da oggi presidio anche Benevento contro riorganizzazione Gruppo”.

“Da questa mattina abbiamo iniziato anche a Benevento il presidio dell’Ugl, cosa che avverrà in tutta Italia, per sensibilizzare lavoratori, cittadini e imprese sui riflessi negativi che scaturiranno dal progetto di riorganizzazione del Gruppo Enel sulle reti elettriche italiane, sull’area mercato e sulla generazione. Chiediamo al Governo di intervenire per bloccare un processo che porterà inevitabili e inaccettabili disguidi per tutta l’utenza”. Lo dichiara il segretario provinciale Ugl Chimici di Benevento con delega per l’energia, Albero Lomabardi, spiegando che “la riorganizzazione porterà ad uno stravolgimento del Gruppo perché, pur nell’essere mirata alla digitalizzazione, non tiene conto del fatto che la rete elettrica è in precarie condizioni, oltre a produrre una riduzione drastica degli organici. Ciò provocherà un abbassamento della qualità del servizio reso a cittadini e aziende in tutta Italia. Ma a pagare il prezzo più alto della riorganizzazione sarà soprattutto il Sud, che ha reti al di sotto sia degli standard europei sia italiani, allontanando così ancora di più qualsiasi possibilità di sviluppo”. “Ecco perché – conclude Lombardi – oggi la nostra campagna di sensibilizzazione parte anche da Benevento con il presidio di protesta che ha l’obiettivo di informare i colleghi, l’utenza e tutta l’opinione pubblica al fine di far retrocedere il Gruppo Enel dal suo incomprensibile e inaccettabile piano di riorganizzazione”. Il presidio verrà sciolto alle ore 12,00.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.