Era originaria di Avellino prof.ssa sgozzata a Bergamo

Era appena tornata da un pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo Gianna Del Gaudio, la donna di 63 anni originaria di Avellino e uccisa in casa a Seriate (Bergamo). Professoressa in pensione, aveva insegnato fino al 2015. Quando i carabinieri sono giunti sul posto, il cadavere della donna era in una pozza di sangue. Un profondo taglio le squarciava la gola. E’ stato ascoltato il marito della vittima, Antonio Tizzani, per ora unico indagato a piede libero. E’ stato proprio l’uomo, a lanciare l’allarme. Ha raccontato di aver visto un ladro incappucciato scappare dal pianoterra dove si trovava la moglie dopo che un urlo della donna aveva attirato la sua attenzione. Stando alle prime indiscrezioni, però, non sono stati trovati segni d’effrazione nell’appartamento. Tizzani è stato subito interrogato con i due figli, mentre è stata posta sotto sequestro l’abitazione dove è avvenuto l’omicidio. Domani dovrebbe esserci l’autopsia, mentre si cerca ancora l’arma del delitto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*