Esercente denunciato per furto di energia elettrica.

Ancora i reati contro il patrimonio nel mirino dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino. Questa volta a farne le spese un giovane che è stato deferito alla competente Autorità Giudiziaria perché ritenuto responsabile di furto di energia elettrica. I Carabinieri della Stazione di Quindici, a seguito di controllo presso un noto esercizio commerciale di  Moschiano, hanno riscontrato che, mediante l’installazione di un interruttore, era stato escluso il contatore della corrente: tale energia veniva fornita mediante un cavo elettrico allacciato abusivamente alla rete pubblica. I successivi accertamenti tecnici effettuati con l’ausilio di personale dell’ente di distribuzione di energia elettrica, permettevano di quantificare in circa 30mila euro il danno causato alla società. In considerazione delle evidenze emerse, a carico dell’esercente scattava la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino per il reato di furto aggravato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.