Ex Isochimica: presentato il progetto di bonifica

È stato presentato nel corso di una conferenza stampa a Palazzo di Città il progetto di bonifica dell’ex Isochimica deliberato la scorsa settimana dalla Giunta. Nel corso dell’incontro – a cui hanno partecipato il Sindaco Paolo Foti, l’Assessore all’ambiente Augusto Penna, il Dirigente del settore tutela ambientale e patrimonio ing. Luigi A. M. Cicalese e l’arch. e progettista Michelangelo Sullo – è stata ribadita la piena disponibilità dell’Amministrazione comunale a proseguire spedita per chiudere una ferita aperta da troppi anni sul territorio cittadino. L’ufficio tecnico del Settore Tutela Ambientale e Patrimonio del Comune di Avellino ha proceduto, previa condivisione con l’UOD Bonifiche della Regione Campania, alla predisposizione di tutti gli elaborati tecnico-amministrativi inerenti il progetto preliminare per la rimozione delle strutture ed il piano per la rimozione dei rifiuti superficiali nell’ex stabilimento Isochimica di Avellino. Le varie fasi del progetto di rimozione strutture e il piano per la rimozione dei rifiuti superficiali sono state esposte attraverso delle SLIDE DI PRESENTAZIONE dall’arch. Michelangelo Sullo. Il progetto di bonifica riguarderà la rimozione di cubi, rifiuti ed impianti nell’area dell’ex opificio di Pianodardine per un importo complessivo di € 12.279.528,12. “La bonifica dell’area dell’ex Isochimica è uno degli interventi più importanti del dopo terremoto in città – dichiara soddisfatto il Sindaco Paolo Foti – siamo pronti ad inoltrare la richiesta per i finanziamenti e subito dopo chiederò un incontro col Governo e con il Ministro dell’Ambiente. Puntiamo ad essere noi il soggetto attuatore per gli interventi di bonifica e in tal caso – precisa il Primo cittadino – chiederò la collaborazione dell’Autorità nazionale anticorruzione prima e dopo l’espletamento della gara per evitare infiltrazioni malavitose. Questo intervento di bonifica dell’ex Isochimica – prosegue il Sindaco – è dedicato ai morti, tanti, alle loro famiglie e a tutte quelle persone che ancora soffrono patologie serie. Ringrazio il Settore ambiente del Comune che ha lavorato al progetto di bonifica in perfetta simbiosi con i tecnici e funzionari regionali. Chiedo già da ora – conclude Foti – il sostegno dei cittadini e degli abitanti di Borgo Ferrovia sulle varie procedure che porteranno alle operazioni di bonifica”.

Anche l’assessore all’ambiente Augusto Penna non nasconde la propria soddisfazione: “sono onorato e siamo onorati come Amministrazione perché dopo trent’anni abbiamo dato una prima concreta risposta con questo progetto di bonifica dell’ex Isochimica di oltre 12 milioni di euro. Ora possiamo guardare con rinnovata speranza alla rinascita di Borgo Ferrovia – prosegue l’assessore – un quartiere che riteniamo fondamentale per lo sviluppo dell’intera città. Raccolgo la proposta di Luoghi ideali di creare un Osservatorio permanente sugli interventi di bonifica nel quale coinvolgeremo le associazioni del territorio interessate. Voglio ringraziare il Settore ambiente del Comune che ha lavorato intensamente a questo progetto di bonifica dell’ex opificio di Pianodardine”.

Infine il Dirigente del settore tutela ambientale e patrimonio ing. Luigi A. M. Cicalese si è soffermato sul lavoro svolto dall’Amministrazione Foti “che ha operato i primi interventi di messa in sicurezza dell’area dell’ex Isochimica, impegnandosi da principio a richiedere gli opportuni finanziamenti per la bonifica”. In particolare l’ing. Cicalese ha ringraziato il Sindaco Foti “che mi ha dato la possibilità di seguire e di firmare questo importante progetto di bonifica ambientale che dobbiamo portare avanti per il bene di tutta la città”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*