Faicchio: presentazione Progetto Scuola Viva.

Il Presidente della Provincia di Benevento Claudio Ricci ha preso parte in Faicchio, presso l’Istituto di Istruzione Superiore di Faicchio – Castelvenere, alla presentazione del Progetto “Scuola Viva”, patrocinato dalla Regione Campania su finanziamento del Fondo Sociale Europeo.
Nell’Aula Magna, oltre ai “padroni di casa”, il sindaco di Faicchio, Nino Lombardi, e la Dirigente scolastica, Elena Mazzarelli, erano presenti, con il Presidente Ricci: l’assessore regionale all’istruzione Lucia Fortini, il consigliere regionale Erasmo Mortaruolo, il sindaco di Castelvenere, Mario Scetta, gli esperti Pasquale Carlo e Giuseppe Pengue, una rappresentante del Provvediore agli Studi Monica Matano, numerosi sindaci ed amministratori del comprensorio telesino. Erano inoltre presenti per la Provincia: il vice Presidente Francesco Rubano e il consigliere delegato all’edilizia scolastica Renato Lombardi.
Il progetto “Scuola Viva” intende favorire l’ampliamento dell’offerta scolastica rafforzando le relazioni tra Scuola e territorio. L’Istituto di Faicchio- Castelvenere, avvalendosi della cooperazione di Associazioni ed animatori culturali, ha avviato nelle ore pomeridiane progetti e moduli didattici-formativi nei settori dell’enogastronomia e del turismo. In questa ottica, ha dichiarato il sindaco Lombardi, “intendiamo operare anche noi come Amministrazione Comunale affinché la Scuola si apra sempre di più al territorio e contribuisca al suo sviluppo interpretandone le vocazioni e le potenzialità. Proprio per questo – ha concluso Nino Lombardi – abbiamo proposto con una formale delibera di salvaguardare l’autonomia dell’Istituto di Faicchio – Castelvenere unendolo agli altri poli scolastici presenti nell’area, e cioè l’Alberghiero di Castelvenere e l’Agrario di Guardia Sanframondi, in grado, tutti insieme, di indirizzare al meglio, con le opportune innovazioni, il futuro del comprensorio nel rispetto delle sue tradizioni storiche”.
Il Presidente Ricci, nel suo intervento, ha espresso il suo più vivo compiacimento per la vitalità ed il valore aggiunto dimostrato dalle forze vive della società civile di Faicchio e Castelvenere con progetti ed iniziative come quello di “Scuola viva”. Ricci ha aggiunto: “La Scuola di Faicchio-Castelvenere dimostra di essere sensibile ed attenta interprete della realtà in cui opera e da cui trae linfa vitale e, nello stesso tempo, il volano della crescita culturale, civile ed economica del territorio circostante. La Provincia di Benevento, ha concluso Ricci, si batterà sempre, nei limiti delle proprie possibilità, per la tutela e la valorizzazione delle eccellenze e delle esclusività locali, rappresentate da un paesaggio e da beni monumentali straordinari, nonché da produzioni superiori di enogastronomia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*