Feleppa passa con Mastella, l’ira di Del Vecchio.

“Prendo atto che il Consigliere Angelo Feleppa è passato a rafforzare la maggioranza di Clemente Mastella. Il prezzo di questo tradimento è stata la delega al verde pubblico. E’ il totale annientamento della dignità, della moralità e dell’etica istituzionale, che non sorprende più di tanto, posto che questa consiliatura guidata da Clemente Mastella si sta caratterizzando, oltre che per incapacità amministrativa, per il trasformismo e il mercimonio politico. In questo modo marcio e nauseante di intendere l’impegno politico, tutto è in vendita al migliore offerente. E questo è quanto accaduto. Angelo Feleppa si è candidato nella lista “Del Vecchio Sindaco” ed è risultato eletto solo perché altri 31 candidati hanno concorso a conquistare 3.000 voti di lista, corrispondenti a due seggi in Consiglio Comunale. I suoi 274 voti di preferenza non gli avrebbero consentito alcuna elezione.
Sia chiaro, egli è libero di cambiare le proprie idee politiche, ma ha il dovere morale di non appropriarsi di ciò che non gli appartiene, cioè del seggio in Consiglio Comunale della lista “Del Vecchio Sindaco”. Gli chiedo, pertanto, le dimissioni dalla carica di Consigliere Comunale per consentire ad altri di rappresentare legittimamente in Consiglio il progetto politico che porta il mio nome e che è totalmente alternativo a quello di Clemente Mastella”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*