Festini gay, cardinale Sepe sospende parroco a Napoli

Il cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo metropolita di Napoli, “ha sospeso” dalle funzioni fino alle conclusioni degli accertamenti il parroco della chiesa di Santa Maria degli Angeli a Pizzofalcone del quale – come scritto in una nota della Curia – si sono occupati gli organi di informazione in questi ultimi giorni”. Il riferimento è alla vicenda di una segnalazione anonima relativa a presunti festini gay e che avrebbe visto protagonista anche un sacerdote napoletano.Il parroco oggi sospeso dalle funzioni era stato già ricevuto sabato da Sepe. Oggi il nuovo incontro. E, dopo il colloquio il cardinale “ha affidato il caso al Tribunale ecclesiastico per l’accertamento dei fatti, come prescrive il Codice di Diritto Canonico. Nel contempo”, Sepe “ha sospeso il sacerdote dalle funzioni di parroco, fino alla conclusione del suddetto accertamento. Di questi provvedimenti, il cardinale Sepe ha informato direttamente l’interessato”. Nei giorni scorsi una lettera ed un carteggio allegato erano stati inviati all’abitazione privata di un vescovo ausiliare di Napoli che ha portato il materiale all’esame della Curia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.