“Finalmente si chiarira’ tutto”. Lello De Stefano il 24 maggio davanti al Gup.

Si terrà il 24 maggio l’udienza preliminare del processo che vede Lello De Stefano, numero uno di Acs, indagato per peculato, truffa e calunnia. A fissare la data il Gup Fiore. La vicenda fa riferimento al consiglio comunale di Avellino dello scorso 31 luglio di due anni fa. Il consigliere Gianluca Festa contestò aspramente al numero uno di Acs la gestione di una serie di rimborsi a suo dire poco trasparenti: dai caffè ai viaggi, dalle telefonate all’utilizzo, appunto, dell’auto aziendale. Seguì una querela di De Stefano per diffamazione, archiviata dal Gip lo scorso 26 gennaio. Ma il 28 agosto 2014, Festa fu ascoltato per ore anche dalla Guardia di Finanza. Circostanza particolare, vi si recò con un trolley pieno di documenti comprovanti le sue gravi accuse. Oggi la linea difensiva è respingere ogni addebito. Il legale di De Stefano Pizza punta ad evitare il processo: “Finalmente si chiarirà tutto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*