Fismic-Cgs .: autogol delle minoranze sindacali

Giuseppe ZaolinoLa pretesa illegittima di imporre tavoli separati all’Asi di alcune minoranze Sindacali del Cgs di Pianodardine, ha prodotto l’autoesclusione delle stesse dal confronto con il Presidente Belmonte ed il Consiglio di Amministrazione. La strategia di alcune sigle sindacali di categoria, sulla vertenza degli 80 lavoratori del Cgs, dichiara il Segretario Giuseppe Zaolino, ha certificato ulteriormente il nostro radicamento e la nostra forza maggioritaria in mezzo ai lavoratori del Cgs.Questo atteggiamento improvviso ed insolito continua Zaolino può nascondere cose ben più gravi di una semplice divisione Sindacale. L’attacco diretto ed ingiustificato,al Presidente dell’Asi (mentre si sta producendo il massimo sforzo per ottenere il concordato in continuità)può nascondere una manovra politica tesa ad ottenere le dimissioni di Belmonte. La Fismic, non si presta a queste congiure di palazzo e se una parte del sindacato,uscendo fuori dal mandato dei lavoratori lo fa,chiedendo le dimissioni di Belmonte, sbaglia e noi eviteremo che questi errori si scarichino sui lavoratori del Cgs. Nei prossimi giorni,dopo aver ottenuto il via libera dal Tribunale di Avellino per il concordato in continuità,effettueremo un’assemblea generale con i lavoratori del Cgs e sarà quella la sede per i chiarimenti tra le Organizzazioni Sindacali,perché conclude Zaolino, l’ultima parola spetta sempre ai lavoratori interessati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*