Fismic e Ugl escluse dal tavolo regionale sull’ex Irisbus: è protesta

Fismic e Ugl escluse dal tavolo regionale sull’ex Irisbus, esplode la protesta. “La riunione in programma il 22 giugno a Napoli con il neo assessore allIndustria Antonio Marchiello, nasce monca e tra polemiche sindacali”, si legge nella nota di Ugl e Fismic. Le segreterie provinciali di Fismic e Uglm prendono posizione sulla mancata convocazione delle due sigle e delle rispettive Rsa facendo notare al neo assessore che “nella fabbrica di Valle Ufita esistono sei sigle e che hanno tutte pari dignità. La riunione – dichiarano Zaolino e Iacovacci, segretari di Fismic e Uglm – nasceva dall’esigenza di confrontarsi con l’azienda sulla scadenza della cassa integrazione di dicembre 2018 e sullo sblocco del fondo d’investimento di Invitalia”. “La regione dal nostro punto di vista può svolgere un ruolo di mediazione intelligente tra le parti e diventare protagonista del rilancio produttivo ed occupazionale di IIA. Al neo assessore Marchiello – concludono – consigliamo di annullare la riunione di venerdi’ 22 giugno e di convocare tutte le parti in campo (compreso l’azienda) per la prossima settimana avendo ben chiari gli obiettivi da raggiungere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.