Flipped Learning: il Fermi capovolto.

“Dimenticate di avere i libri, per favore”, sono queste le parole che la professoressa d’Italiano Giulia Calandro, del liceo linguistico “Enrico Fermi”, sceglie per indirizzare le alunne della 3^H ad uno sviluppo del pensiero critico innescando così un vero cambiamento che, sicuramente, stimola e motiva le alunne entusiaste di sperimentare un nuovo modo di apprendere.
Il metodo consiste nello svolgere i compiti a scuola e seguire le lezioni a casa.
Inizialmente è stato creato un account e-mail dove docente ed alunne inviano tutto il materiale futuro oggetto di discussione “aperta” che avverrà poi in classe.
La sperimentazione parte con l’autore Giovanni Boccaccio. Discussioni, LIM ed entusiasmo diventano le protagoniste di un’aula non più morta, ma viva e gioiosa.
Arianna Minucci (3^H liceo linguistico)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*