Forino. Solidarietà alla ditta che ha subito un grave atto.

Al fine di mitigare l’annoso problema del rischio idrogeologico che affligge il Comune di Forino, come Amministrazione Comunale ci siamo da subito mossi per la pulizia delle vasche di laminazione presenti sul territorio e dell’inghiottitoio naturale in località Celzi. Dopo un primo invito ad un cospicuo numero di ditte andato deserto, grazie alla sensibilità di un’azienda agricola locale si stava procedendo in tal senso. Le tre vasche sono state prontamente sistemate e ripulite da erba, arbusti ed alberi riportandole ad un loro discreto funzionamento. Si era passati, quindi, alla pulizia dell’inghiottitoio naturale. Purtroppo, nella notte tra domenica 28 e lunedì 29 ottobre, una o più mani ignobili hanno incendiato e distrutto uno dei mezzi meccanici con cui si stava procedendo a tale pulizia. Un gesto che ci ha scosso non poco, che condanniamo con fermezza e che assolutamente non deve cadere nel dimenticatoio. Proprio per questa ragione, da quando è successo, siamo in frequente contatto con le Forze dell’Ordine che stanno seguendo l’accaduto al fine di chiarire la dinamica dei fatti ed individuare i responsabili di questo inspiegabile incendio. A nome dell’Amministrazione Comunale tutta, esprimo la nostra solidarietà alla ditta che ha subìto questo grave atto pretendendo che la verità venga quanto prima appurata. Non rimarremo impassibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.