Forza e Coraggio – Paolisi derby pesante.

Altro derby di lusso per il campionato di Promozione. Al “Mellusi” si affrontano Forza e Coraggio e Paolisi per tre punti che sono fondamentali per entrambi. La Forza e Coraggio ha lasciato subito alle spalle la sconfitta all’esordio con il Baiano, andando a vincere sul campo del Lioni, ed ora vuole continuità di risultati, mentre il Paolisi reduce dalla batosta interna con il Grotta vuole reagire subito e dimenticare il passo falso con gli ufitani. Premesse che fanno pensare ad una gara aperta e combattuta, senza eccessivi tatticismi, vista l’importanza della posta in palio. Nella Forza e Coraggio il ritorno di Caruso, oltre a dare sostanza e forza al centrocampo ha rinfrancato tutto l’ambiente. Importante anche l’innesto in questo reparto del nuovo arrivato di Spasiano. Per gli uomini di Antonello Mauro solo modulo, il 4-3-3, peraltro adottato anche dal Paolisi, e la ricerca di una incisività maggiore in attacco, un solo gol segnato, aspettando l’utilizzo dell’attaccante De Mizio. Nel Paolisi il tecnico Sgambati, nonostante qualche problema non ha intenzione di rinunciare alle sue scelte. La squadra è nuova e deve assimilare ancora i nuovi schemi tattici, c’è bisogno di un po’ di tempo. Per la partita di oggi, detto che l’intervento di pulizia al menisco del capitano Nicolino Crisci è andato molto bene e che ci vorranno almeno tre settimane per rivederlo in campo, c’è il problema Simone, che difficilmente recupererà dai malanni fisici. Potrebbe essere quindi il momento Di Pasquale Di Marzo, il trequartista capace di legare il gioco del centrocampo e dell’attacco. Non sono molte le possibilità, ma sarebbe bello vederlo all’opera. Qualche movimento anche in difesa? L’unico possibile ci sembra quello che porterebbe ad un ritorno dal primo minuto come terzino di Donniacono, con Cavallini che torna centrale in coppia con Rega, il sacrificato Florese partirebbe dalla panchina, Ma la notizia più importante è quella che riguarda il prevedibile esordio di Mirko Piccolo, il centrocampista classe 97, arrivato proprio in chiusura delle liste di trasferimento. Le due squadre giallorosse si sono già affrontate una quindicina di giorni fa in Coppa Italia, vinse il Paolisi, ma il campionato è tutta un’altra storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*