Foscarini: salvezza piu’ vicina.

Vittoria sofferta ma fondamentale per l’Avellino che, dopo aver battuto a domicilio lo Spezia, vede la salvezza più vicina. L’impresa non è ancora compiuta, per restare in B, la squadra di mister Claudio Foscarini deve fare risultato a Terni. «Siamo contenti del risultato ma non possiamo ancora gioire. Il pensiero va alla prossima partita di Terni. Ci tengo però a ringraziare i giocatori e il pubblico. Mi sono sentito un allenatore da Serie A. Ci ha dato una carica e un’energia incredibile. Il pubblico ci ha trascinato alla vittoria. Mi aspettavo una partita simile. Sapevo che avremmo avuto difficoltà nel primo tempo. Sapevo che nel secondo tempo avrei inserito una seconda punta per avere più peso. Nei primi 20 minuti la squadra era molto contratta, abbiamo pagato lo scotto dell’importanza di questa partita, ma alla fine il lavoro ha pagato. I proclami servono a poco. Qui mi trovo bene, avverto sulla mia pelle armonia e voglio raggiungere la salvezza. Ai giocatori chiedo di giocare un calcio semplice. Quando ci riusciamo siamo anche belli da vedere. Dopo la sconfitta contro il Cittadella ero convinto che la squadra avrebbe reagito ed ho avuto ragione. La squadra ha reagito. Se ci dovessi riuscire, questa salvezza la metterei al primo posto della mia carriera».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*