Furbetti del cartellino: sospesi tre vigili urbani

Tre vigili urbani in servizio al comune di Avellino sono stati sospesi dal servizio con l’accusa di essersi assentati dal servizio a cui erano stati assegnati dopo aver “strisciato” il budge presso la sede del Comando della Polizia urbana. Gli accertamenti sono scattati quando è stato scoperto che più volte i cartellini venivano timbrati, alla stessa ora, in due distinte sedi di lavoro. A segnalare le anomalie alla Commissione di disciplina è stato lo stesso comandante del Corpo, il colonnello Michele Arvonio. Due Vigili urbani sono stati sospesi per 11 giorni, il terzo per un periodo di 6 mesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.