Furti di rame, quattro fogli di via obbligatori.

Nella giornata di ieri, i militari delle Stazioni di Castelfranco in Miscano e Montefalcone di Valfortore, nell’ambito di uno specifico servizio di controllo straordinario, coordinato dal Comando Compagnia Carabinieri di San Bartolomeo in Galdo, finalizzato alla prevenzione dei furti di rame e cavi elettrici, nonchè all’identificazione e al controllo di persone sospette o di interesse operativo presenti sul territorio di competenza, hanno proceduto ad avanzare quattro proposte per l’irrogazione della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio a carico di quattro persone.
In dettaglio, si tratta di un uomo di trentasei anni di Napoli, controllato a Montefalcone di Valfortore, un quarantasettenne, un trentanovenne e un trentasettenne, provenienti dalla provincia di Napoli, fermati e controllati a Castelfranco in Miscano. I soggetti, tutti noti alle Forze di Polizia per attività illecite tese alla consumazione di reati contro il patrimonio, si aggiravano, con fare sospetto, il primo a piedi, i restanti tre a bordo di un’autovettura, con targa straniera, nei pressi di aree periferiche dei territori succitati. Alle formali richieste dei militari, gli uomini sottoposti al controllo, non hanno saputo fornire alcuna spiegazione plausibile in merito alla loro presenza nell’area. Conseguentemente, sono partiti con immediatezza gli opportuni accertamenti e, dopo le verifiche del caso, sono state avanzate le proposte per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio a carico dei quattro soggetti. Le misure di prevenzione, una volta operative, impediranno agli interessati di tornare nei comuni di Montefalcone di Valfortore e Castelfranco in Miscano, per un periodo di tempo che potrà arrivare ad un massimo di tre anni. Continuano serrati, dunque, i controlli dei Carabinieri anche nei territori più impervi, al fine di scongiurare furti di cavi elettrici e rame che, qualora consumati, provocano oltre al danno patrimoniale, odiosi disagi agli utenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*