Furti in esercizio commerciale, in manette Anna Taddeo di 63 anni.

Quel supermercato era diventato una sorta di bancomat della spesa. Gratuita. Prodotti rubati e portati via senza pagarli. Almeno secondo quanto racconta l’indagine dei carabinieri sfociata questa mattina nell’arresto di una persona e in una misura meno afflittiva per altre tre. Ai domiciliari, su ordine del gip Gelsomina Palmieri, è finita Anna Taddeo, 63 anni, di Benevento, mentre l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria è stato disposto per T. A., 37 anni, M. T., 62 anni, e R. N., 31 anni, anche loro della città. Sono state chiamate in causa, a vario titolo, per fatti inclusi nel periodo che va dall’agosto del 2016 allo scorso febbraio. Nel mirino il punto Decò di via Napoli, dal quale sarebbe stata trafugata merce in più occasioni. Gli inquirenti, supportati anche dalle immagini del sistema di videosorveglianza di cui l’attività commerciale è dotata, ritengono di aver ricostruito il modus operandi dei furti. Dopo essere stati prelevati dagli scaffali, i generi alimentari sarebbero stati sistemati nel carrello e poi trasferiti, cercando di non farsi immortalare dalle telecamere, in una borsa o nelle tasche. Il passo successivo era il superamento delle casse e l’uscita dal locale. Senza sborsare un centesimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*