Gambizzazioni: per il P.M., il De Martino avrebbe sparato per uccidere il 29 enne R.C.

Giuseppe De Martino avrebbe esploso sette colpi di arma da fuoco per cagionare il decesso del 29 enne R.C.. E’ quanto emerge dalle indagini condotte dai carabinieri. Infatti il De Martino,a bordo dell’autovettura Fiat 500 condotta dal 37 enne di Cervinara, portando con sè l’arma carica e pronta all’uso, dopo aver avvicinato la vittima, che stava percorrendo a piedi corso Vittorio Emanuele a San Martino Valle Caudina, esplodeva diversi colpi di arma da fuoco all’indirizzo del 29 enne , in tal modo compiendo atti idonei e diretti in modo non equivoco a cagionarne la morte. Uno dei colpi esplosi dal De Martino, colpisce, all’altezza di circa 1,70 da suolo, un cartello pubblicitario posizionato alle spalle del 29 enne e che poi va ad impattare contro il muro di un’abitazione provocando un foro all’altezza di circa mt.1,60 dal suolo. Quindi il De Martino avrebbe sparato per uccidere secondo le risultanze investigative. Ancora da chiarire il ruolo avuto dal proprietario e conducente della Fiat 500 e da un altro giovane che sarebbe n parente del De Martino. Questi ultimi due avrebbero avuto nei giorni scorsi una discussione con l’altro giovane gambizzato il 22 enne R.P. di Cervinara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.