Gestione Atc Benevento: Aceto rincara la dose.

Interessati i vertici nazionali di EPS e Fare Verde sulla posizione dei propri rappresentanti all’interno del comitato di gestione dell’ATC.
Con una dettagliata nota ho chiesto alle due organizzazioni di voler verificare la fondatezza di quanto affermato, che comporterebbe rilievi di assoluta gravità.
Ho chiesto inoltre di voler approfondire le valutazioni del caso in ordine all’autonomina del Venditti quale presidente della commissione per l’abilitazione all’esercizio venatorio di Benevento, ruolo che appare stridente con le pratiche concretamente poste in essere dallo stesso.
Resta anche da chiarire come possa il Venditti fregiarsi del titolo di Presidente regionale dell’associazione venatoria EPS, visto che l’acronimo sta per «Ente Produttore Selvaggina», e visto che il Venditti non risulta aver prodotto mai un solo pulcino o leprotto in Regione Campania.
In ogni caso, si chiede alle SS.LL. come possano essere ammessi simili atteggiamenti da parte di prestigiose associazioni a carattere nazionale.
Come può l’EPS farsi rappresentare da un soggetto totalmente disinteressato a garantire servizi di qualità in favore del mondo venatorio, che cerca invece di utilizzare per conquistare spazi di potere e possibilità di gestione?
Come può Fare Verde essere rappresentata dalla moglie del Presidente di un’associazione venatoria, che in tal modo controlla bellamente un altro voto in comitato di gestione, a danno del mondo ambientalista? E come può tollerare che la stessa rappresentante abbia di fatto abbandonato la vita dell’ATC dal preciso momento in cui la Regione ha revocato il gettone di presenza (dicembre 2014)?
Il Presidente ATC Benevento Gianluca Aceto
————————————————————————————————–

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*