Giovanni Pini lascia la Scandone.

Giovanni Pini saluta la Scandone Avellino. E’ ufficiale l’accordo tra il lungo di Carpi e la Scaligera Verona, formazione di Serie A2 che punta alla promozione in massima serie. All’indomani del suo ventiquattresimo compleanno, ecco l’ufficialità del passaggio di Pini a Verona che guarda anche ad un altro lupo. Dall’Arena arrivano conferme del forte interesse del club gialloblu per Giovanni Severini. Il ritardo nella firma dell’accordo disatteso dalla società irpina ha complicato decisamente l’affare con coach Frates che punta deciso anche al maceratese, allenato in biancoverde sul finale della stagione 2014/2015. Per quanto riguarda il mercato in entrata si attende la firma per Dominique Johnson mentre diventa forte l’interessamento per Daniel Ochefu per il settore lunghi. Intanto il Procuratore Federale della FIP, l’avvocato Marco Lucente, ha archiviato l’indagine sui diritti d’immagine, pendente nei confronti di undici tesserati della Sidigas Scandone Avellino. Si chiude positivamente, quindi, il caso scoppiato nel mese di giugno e che non riguardava esclusivamente il team biancoverde. I tesserati oggetto di indagine erano l’amministratore delegato della Scandone Gianandrea De Cesare, il presidente Giuseppe Sampietro e i giocatori Janis Blums, Alex Acker, Taurean Green, Benas Veikalas, James Nunnally, Ivan Buva, Maarten Leunen, Marques Green e Joe Ragland. L’indagine era partita a seguito delle risposte al questionario di monitoraggio avente ad oggetto i rapporti tra procuratori, società e tesserati per attività di scouting, diritti di immagine ed altro. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*