Giunta senza donne, difensore civico impone capo minoranza

Dopo aver incassato il no delle donne della sua maggioranza ad occupare una casella da assessore, il sindaco di Castel Baronia, si è visto imporre in giunta l’ingresso del capogruppo di opposizione (unica donna in Consiglio Comunale disponibile a immolarsi) dal difensore civico della Campania. E da allora non convoca la giunta determinando una situazione di stallo amministrativo. La situazione, che ha del paradossale, avviene a Castel Baronia, meno di 1.200 abitanti, dove il difensore Civico della Campania Francesco Bianco – constatato il rifiuto delle tre consigliere di maggioranza a ricoprire l’incarico – ha imposto al sindaco Felice Martone di rispettare la parità di genere in giunta facendo nominare assessore Patrizia Reale, capogruppo dell’opposizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*