Gli imprenditori di Benevento incontrano Confindustria Bulgaria

In Confindustria Benevento si è tenuto un incontro, organizzato da Ance Benevento, con una delegazione di Confindustria Bulgaria per offrire agli Associati un quadro chiaro delle opportunità che il mercato Bulgaro offre alle imprese italiane che intendono intensificare gli scambi con l’estero. La Bulgaria ricopre una posizione geografica strategica nell’Est Europa. È infatti considerata il ponte perfetto tra il mercato del medio oriente e quello europeo. L’economia bulagara ha visto un aumento del 3,6% nel 2017 e la crescita si è mantenuta costante. I principali settori industriali delle attività sono: manifatturiero, agroalimentare, energia metalmeccanica, trasporti e logistica. “La sede di Confindustria Bulgaria rappresenta una delle 12 sedi internazionali di Confindustria – spiega Filippo Liverini Presidente di Confindustria Benevento e puo’ offrire alle nostre imprese una grande opportunità per ampliare le occasioni di crescita all’estero. Oggi è sempre più importante internazionalizzare in quanto il mercato estero offre opportunità di business all’estero ed un’alternativa di sviluppo. Questo fenomeno riguarda anche la nostra provincia, che nell’ultimo anno ha visto crescere il proprio export del 20% e che nell’ultimo decennio ha mostrato sempre un trend positivo ed in costante crescita con una preponderanza dei settori meccanico e agroalimentare. Le nostre sedi Confindustriali estere ci offrono una importante sponda in questa direzione”. “Il Rapporto Ance 2018 sulla presenza delle imprese di costruzione italiane nel mondo – spiega Mario Ferraro presidente di Ance Benevento – mette in evidenza ancora una volta la vitalità delle imprese di costruzione sui mercati esteri. L’Industria Italiana delle Costruzioni cresce, infatti, a ritmi sostenuti e costanti oramai da 12 anni: tra il 20014 ed il 2017, il fatturato consolidato delle imprese italiane di Costruzione attive all’estero è passato da 3 miliardi a quasi 15 miliardi di euro, con una crescita media annua del 9,3%, a differenza di un mercato domestico, in cui le imprese hanno visto ridurre il proprio giro d’affari del 3,3% ogni anno. Le imprese di Costruzione operano con successo in 92 Paesi nei 5 continenti, in tutti i settori, con commesse il cui valore complessivo supera gli 82 miliardi di euro”.
“Confindustria Bulgaria esiste da 20 anni – racconta Maria Luisa Meroni presidente Confindustria Bulgaria e costituisce un punto di riferimento per tutte le imprese che si vogliono internazionalizzare, e specialmente per le pmi in quanto l’estero comporta tantissimi rischi e non solo delle opportunità. Le imprese devono avere le idee chiare su dove andare e come arrivarci e soprattutto devono sapere di poter contare sulla guida di Confindustria Bulgaria che nel caso in cui dovessero scegliere di ampliare i propri orizzonti nel nostro mercato, saprà guidarli”. Le opportunità per le imprese italiane in Bulgaria sono state esaminate da Mila Nenova, Direttore Confindustria Bulgaria. Nunziante Coraggio e Plamen Dilkov Vice presidenti di Confindustria Bulgaria hanno rappresentato alcune testimonianze di collaborazione attiva tra i due Paesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.