Ha già ucciso la sorella e tentato di uccidere due fratelli, torna in liberta’ Alfonso D’Aponte.

La-legge-è-uguale-per-tutti Alfonso D’Aponte, torna in libertà. Al pastore killer di Montoro è stata ridotta la condanna per il tentato duplice omicidio dei fratelli. La sentenza – un anno e otto mesi rispetto ai quattro del primo grado – è stata emessa dai giudici della Corte d’Appello di Napoli, che hanno accolto la tesi sostenuta dall’avvocato difensore Rolando Iorio. D’Aponte negli anni ’90 aveva ucciso la sorella 18enne. Ma su di lui gravano anche altri sospetti: l’assassinio del fratello Giuseppe, sparito nel nulla alla fine degli anni ’80, e la misteriosa morte della nonna paterna, soffocata con un cuscino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*