I NAS trovano pasta scaduta nelle cucine della mensa scolastica e la Quadrelle licenzia una dipendente.

altrabeneventoIeri i Carabinieri dei NAS hanno effettuato un sopralluogo al centro di cottura della mensa scolastica nella zona industriale di Ponte Valentino, riscontrando varie irregolarità. Tra l’altro è stata accertata la presenza di confezioni di pasta per celiaci già scaduta. Il direttore della Cooperativa Quadrelle 2001 di Quindici, provincia di Avellino, che gestisce il servizio ha avviato il procedimento per licenziare una dipendente che avrebbe cucinato la pasta senza accorgersi della scadenza indicata sulla confezione. La ditta avellinese, che tenta di scaricare sui dipendenti la responsabilità delle sue malefatte, dovrebbe invece spiegare come mai in quel centro di cottura, dove il servizio è iniziato il 9 dicembre, già si trova pasta scaduta: da dove viene? Chi l’ha portata? Intanto da due falsi profili Facebook, tra ieri sera e stamattina, sono pervenuti sulla pagina di Altrabenevento diversi insulti e minacce rivolti a me personalmente e all’associazione che presiedo per le segnalazioni sulle anomalie ed irregolarità del servizio di mensa scolastica, prima gestito dalla società Ristorò della famiglia Barretta-Porcelli e ora dalla cooperativa Quadrelle 2001. In uno dei commenti un falso dipendente della Ristorò-Quadrelle 2001 riferisce di fatti riservati a conoscenza dei Carabinieri dei NAS sulla produzione di pasta e ceci con insetti nascosta, insieme alle vaschette, nelle fogne di un capannone sempre di proprietà della famiglia Barretta-Porcelli. Altrabenevento presenterà domattina alla Procura della Repubblica una denuncia con la copia dei commenti dei personaggi che si nascondono dietro falsi nomi.
Per Altrabenevento – Gabriele Corona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.