Ianaro (M5S): “Si chiude una pagina ma il libro De Luca resta aperto!”

“Con l’ok del Ministero al piano ospedaliero regionale modificato dal Commissario ad acta, si chiude definitivamente la vicenda del Pronto Soccorso di Sant’Agata dei Goti, che resta in piedi, ma, minacciato nelle proprie funzioni, per la mancanza di personale e di apparecchiature diagnostiche! La mia attenzione resterà alta affinché non sia una cattedrale nel deserto, ma una struttura che svolga pienamente le proprie funzioni collegate al servizio d’emergenza territoriale del 118. Le ambulanze devono poter trasportare le persone al pronto soccorso che deve infine poter contare su unità interne collegate” spiega Angela Ianaro Portavoce alla Camera per il M5S. “Sul piano ospedaliero regionale la vivo come una vittoria, ma contenuta, considerato che il piano, visto nella sua complessità tecnica meriterebbe ulteriori modifiche per garantire una sanità migliore per i cittadini. – continua la parlamentare pentastellata – Quella per il Pronto soccorso è stata solo una parte di una battaglia più ampia. Da parte mia ho applicato il metodo empirico-accademico, vigilare sull’operato del commissario di governo, oltre che produrre atti parlamentari, visto che lo prevede proprio il mio mandato di deputato della Repubblica italiana. Ecco perché vorrei ripercorrere le tappe che hanno portato allora a questo risultato, che voglio condividere con tutti quei cittadini e cittadine, che strenuamente con manifestazioni, sit in e finanche l’occupazione di un’aula consiliare, hanno difeso il loro diritto alla salute”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.