Il Consigliere Mortaruolo è delegato del Presidente De Luca per la “Città Europea del Vino 2019”

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca ha firmato il provvedimento con il quale ha designato il Consigliere regionale e Vicepresidente della Commissione Agricoltura, Erasmo Mortaruolo quale delegato della Regione Campania per la Città Europea del Vino 2019. “In attuazione di quanto sancito dal Protocollo d’Intesa – si legge nel provvedimento di delega a firma del Governatore De Luca – approvato con deliberazione della Giunta regionale dello scorso 4 settembre e sottoscritto nello scorso mese di ottobre con i Sindaci di Castelvenere, Guardia Sanframondi, Sant’Agata de’ Goti, Solopaca e Torrecuso, al fine del raggiungimento dei programmati obiettivi di promozione e valorizzazione del territorio regionale connessi alla proclamazione di “Sannio Falanghina” a Città Europea del Vino 2019 si delega il Consigliere regionale Erasmo Mortaruolo a rappresentarmi e ad assistere e accompagnare le iniziative partenariali di sviluppo locale promosse dai Comuni sottoscrittori, aventi come finalità il rafforzamento e la crescita, la promozione e la valorizzazione del settore vitivinicolo, dell’accoglienza e dell’enoturismo. È inoltre delegato a partecipare agli organi previsti dal protocollo, ossia ai tavoli tecnici promossi dal Comitato promotore”.
La dichiarazione del Consigliere Mortaruolo
“Ringrazio vivamente il Presidente De Luca per la fiducia accordatami con la firma del provvedimento di delega per tutte le azioni connesse alla Città Europea del Vino 2019 nel distretto “Sannio Falanghina”. È un segnale di grande attenzione al Sannio che mi onoro di rappresentare in Consiglio regionale e a un territorio bellissimo che con l’incondizionato sostegno della Regione Campania ha creduto nella candidatura fino a conquistare un riconoscimento ambito che sarà foriero di straordinarie opportunità sia nel presente che nel futuro. Il vino è infatti per antonomasia l’ambasciatore della Regione Campania nel mondo! Condividere con il Presidente De Luca, con i Sindaci del Sannio e con tutti i protagonisti del comparto questo straordinario riconoscimento di Città Europea del Vino 2019 mi riempie di orgoglio e di emozione. Il lavoro più avvincente però parte ora perchè con i cinque Comuni capofila saranno ben 15 i centri coinvolti in questa iniziativa come Benevento, Campoli del Monte Taburno, Casalduni, Cerreto Sannita, Faicchio, Foglianise, Frasso Telesino, Melizzano, Paupisi, Pietraroja, Ponte, San Lorenzo Maggiore, San Lupo, San Salvatore Telesino, Telese Terme che saranno immediatamente coinvolti per mettere in piedi una programmazione di respiro internazionale. L’iniziativa avviata dagli Enti Locali Patrimonio dell’Umanità, rappresenta un’occasione significativamente importante per proporre il territorio campano quale elemento imprescindibile per uno sviluppo armonico e coordinato delle attività economiche e produttive, mediante iniziative responsabili e sostenibili. Questo riconoscimento è una grande opportunità e un’occasione per ribadire che il Sannio si candida a essere un distretto del wellness perchè il benessere da noi ha radici antiche. Ma la nostra terra è anche culla anche di eccellenze culinarie. Il buon vivere in Campania passa anche attraverso il buon cibo che riflette l’anima contadina della nostra terra ricca di tradizioni e irresistibili sapori. Il segreto del successo risiede nella terra e nella sua unicità: l’altitudine e la dolcezza dei pendii, le caratteristiche del terreno che determinano il valore dei vigneti e delle uve che si ricavano da questo luogo fertile. Questo però non basta, ci vogliono la passione e la sapienza dell’uomo nell’elaborarli: un continuo dialogo con la tradizione con uno sguardo sempre rivolto al futuro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.