Il punto di vista degli altri ne “I miei burattini” di Airolandia

Il nuovo spettacolo teatrale prodotto dall’Associazione Culturale Airolandia si intitola “I miei burattini” ed è diretto dal regista Pino Carbone. Scritto dallo stesso regista insieme ai tre attori che andranno a rappresentarlo, lo spettacolo racconterà le vite dei personaggi dalla favola “Pinocchio” di Collodi: si alterneranno sul palcoscenico Lucignolo e la Volpe (Diana Cusani); il Gatto ed il Grillo Parlante (Nina Cioffi); Geppetto e la Fata Turchina (Vito Gabriele Cioffi); il tutto presentato dal severo Mangiafuoco (Pino Carbone). La storia è collocata temporalmente diversi anni dopo la favola originale ed è suddivisa in sei monologhi. Lo spettacolo è per Pinocchio, il quale sarà presente tra il pubblico. Tutti i personaggi hanno un conto in sospeso, una questione aperta con lui.
Il punto di vista di Pinocchio è quello che è arrivato di un storia che però hanno vissuto insieme. Di una strada che hanno percorso fianco a fianco. Il punto di vista di Pinocchio è quello che è arrivato della storia, ma ora sono gli altri a parlare, il palco è loro, loro la scena, loro le vite, loro le storie. Gli aneddoti non mancano e nemmeno le emozioni ed i sentimenti di vite portate a tracollo, strette, come uno zaino del quale nessuno conosce il contenuto.
E così nel raccontarsi prendono vita allontanandosi sempre più dalla favola, perchè ogni vita si scontra con la necessità, con il desiderio, con gli ostacoli e i rimpianti, con le ambizioni e le speranze che la rendono concreta e la gettano nuda nel reale. In quella realtà che è lontana dal ricordo e dall’idea. E’ lontana dallo stereotipo e dal personaggio. E’ solo persona, è solo reale, è solo presente, verità e vita scenica.
Il debutto avverrà venerdì 11 Marzo 2016 alle ore 20:30 presso Airolandia Cantieri Teatrali, la sede/teatro dell’associazione (Piazza San Carlo 1, Airola); altre due repliche sono programmate per il 12 ed il 13 Marzo, stesso luogo e stessa ora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*