Il territorio di San Martino Valle Caudina sarà video sorvegliato.

·

San Martino Valle Caudina continua a puntare sulla sicurezza. Il vice sindaco, Franscesco Sorrentino, informa che sarà realizzato entro la fine dell’anno un impianto di video sorveglianza sull’intero territorio comunale. L’investimento è finanziato dal Ministero dell’Interno con i fondi del PON sicurezza 2007/2013. Importo dell’opera 120 mila euro. Il decreto è stato pubblicato ieri, mercoledì   30 settembre. Con il finanziamento è prevista la realizzazione di una sala operativa nella quale confluiranno le immagini ad alta definizione provenienti da tredici telecamere posizionate nei varchi d’accesso e nelle strade principali del paese. Il sistema, grazie ad un software avanzato, sarà in grado di monitorare costantemente i veicoli in transito analizzando automaticamente le situazioni potenzialmente pericolose, partendo dalla lettura delle targhe.La sala sarà ubicata all’interno del comune di San Martino e sarà gestita dalla Polizia Municipale, ma sarà  a disposizione di tutte le forze dell’ordine presenti sul territorio. Il sistema di videosorveglianza rappresenterà un utile supporto all’attività di prevenzione e di contrasto dell’attività criminosa. Il sindaco Pasquale Ricci esprime “grande soddisfazione per uno strumento che consentirà di migliorare il livello di sicurezza sul territorio comunale e contribuendo ad eliminare quell’effetto di ostacolo che l’attività criminale produce sullo sviluppo economico, turistico e sociale della comunità”.Positive anche le parole del vicesindaco Francesco Sorrentino che ha voluto sottolineare come “il finanziamento del progetto è l’esempio di capacità progettuale e relazionale del Comune di San Martino. Perché è stato elaborato direttamente dalla Polizia Municipale sotto la direzione del comandate Serafino Mauriello, in collaborazione con le Prefetture di Avellino e di Napoli. Ricordiamo, infine, che una sala operativa del genere potrebbe essere usata da tutti i paesi dell’Unione dei comuni della Valle Caudina. Questi enti dovrebbero reperire i finanziamenti solo per l’acquisto delle telecamere.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*