Illegittimo utilizzo volontari Protezione Civile, pronto esposto al Dipartimento Nazionale e all’Autorità Giudiziaria

Sul mancato rispetto da parte di molte amministrazioni comunali delle nuove direttive emanate dal dipartimento Nazionale della Protezione Civile è stato predisposto un dettagliato esposto che sarà inviato ai Dipartimenti Nazionale e Regionale della Protezione Civile e all’Autorità Giudiziaria. Molti amministratori fino ad oggi, si sono serviti dei volontari della Protezione Civile per compiti che esulano da quelle che sono le direttive del Dipartimento Nazionale, confermate dalla circolare 45427 del 6 agosto 2018. “I volontari della Protezione Civile d’ora in avanti non potranno più occuparsi della vigilanza negli eventi, quale ad esempio potrebbe essere un concerto o una funzione religiosa magari della gestione dell traffico e sorvegliare sui luoghi dell’evento. Queste sono attività vietate ai Volontari della Protezione Civile. I volontari, non possono essere impiegati in prima linea in attività che in realtà sono di competenza delle Forze di Polizia. E le forze dell’ordine, sono tenute al rispetto di queste direttive. Non ci sono norme che vietano l’utilizzo dei volontari della Protezione Civile in ambiti non riconducibili agli scenari di competenza della stessa Protezione Civile. In tal caso, quindi, il volontario sarà chiamato a svolgere le attività richieste dall’organizzatore dell’evento ma senza l’impiego di loghi e stemmi della Protezione Civile così da non confondere gli osservatori. Il controllo del traffico in eventi pubblici è di competenza della Polizia Locale e il personale della Protezione Civile non può interferire in alcun modo. Le uniche funzioni eseguibili dai volontari della Protezione Civile – opportunamente formati – sono quelle relative all’assistenza e al dare informazioni alla popolazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.